Pistola col colpo in canna sul tavolino dell’ingresso di casa: settantenne denunciato dai carabinieri a S. Polo

9/11/2019 – L’anno scorso è andato a vivere da Reggio Emilia a San Polo d’Enza, ma si è dimenticato di denunciare ai carabinieri del posto la sua pistola, peraltro detenuta regolarmente dal 2007.

Quando i militari sampolesi sono arrivati a casa sua per un controllo a norma delle leggi di pubblica sicurezza, l’uomo – un signore di 70 anni – ha dapprima tentennato non poco, affermando anche di non ricordarsi dove fosse l’arma, poi si è deciso a consegnare un marsupio che era appoggiato in bella vista sul tavolo nell’ingresso dell’abitazione: dentro c’era la pistola con il colpo in canna, senza sicura, con caricatore completo di 5 colpi inserito e pronta all’utilizzo in doppia azione.

A causa della situazione di pericolo, col rischio che l’arma potesse essere presa e maneggiata da terze persone, i carabinieri hanno sequestrato la pistola e hanno denunciato il settantenne per omessa custodia di armi. Addebito al quale si è aggiunto quello di detenzione abusiva: sebbene il proprietario avesse regolarmente denunciato la detenzione della pistola nel 2007 presso la Questura di Reggio Emilia , di fatto non aveva mai provveduto a presentare denuncia presso la caserma dei carabinieri di San Polo d’Enza all’atto del trasferimento dell’abitazione presso l’attuale residenza avvenuto nel novembre del 2018. Resta da capire il perché il 70enne detenesse l’arma con il colpo in canna, pericolosamente pronta per l’uso.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *