M5S, pressioni per accordo elettorale col Pd in E-R
E Grillo chiede voti “per beneficenza”

23/11/2019 – “Non escludo” un accordo col Pd per le regionali in Emilia-Romagna “se gli attivisti a livello locale proporranno questa linea”. L’apertura ai dem cova da tempo nell’aria, e oggi è arrivata la presa di posizione “ufficiale” dal pentastellato Vincenzo Spadafora, ministro per le Politiche giovanili e lo sport, intervenuto a un evento a Firenze.

Beppe Grillo e Di Maio

Sulle Regionali in Emilia-Romagna oggi ha parlato anche il fondatore del Movimento, Beppe Grillo: “Avete scelto questa votazione, in Emilia-Romagna ci andiamo per beneficenza. Come dai un euro a uno” per beneficenza, “non puoi dare un piccolo voto anche a noi per beneficenza? Così magari facciamo da tramite tra una destra un po’ pericolosetta e una sinistra che si deve formare anche lì”.

E il leader e ministro, Luigi Di Maio, sarà lunedì sera a Bologna per aprire la campagna elettorale verso le Regionali di gennaio. L’appuntamento è alle 20.30 all’hotel Savoia Regency per un incontro aperto agli attivisti del Movimento.

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Alessandro Davoli Rispondi

    23/11/2019 alle 14:13

    Mah?! Beppe Grillo mi pare “dissociato” con se stesso e la realtà della politica sul territorio. Due le ipotesi che mi sento di fare: o è sotto ricatto per l’accusa di stupro di gruppo, formalizzata il 16 luglio scorso, contro il figlio. Oppure ha problemi di deterioramento progressivo della capacità cognitiva, sintomo classico di una demenza senile incipiente …Il M5S, nato in Emilia contro la casta politica corrotta e clientelare del PD, e adesso che fa? Lo sostiene alle elezioni regionali …? Incomprensibile e illogico, a meno che … sotto ricatto!
    Saluti,
    Alessandro Davoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.