Angeli e Demoni, la giunta Reggio prepara azioni legali
Rubertelli: “Querele preventive come censura, uno stile inaccettabile”

DI CINZIA RUBERTELLI*

27/11/2019 – La giunta comunale di Reggio Emilia, lo scorso 20 settembre, ha deliberato di usare soldi pubblici, cioè dei cittadini, per valutare di avviare azioni legali verso quanti hanno osato oppure osano supporre “improprie commistioni” tra gli assistenti sociali del Comune (estranei all’inchiesta, specifica la delibera) e i fatti oggetto dell’inchiesta “Angeli & Demoni”, come riportati e riferiti dai mass media.

Cinzia Rubertelli

Con la delibera si autorizza il sindaco a “promuovere le opportune azioni legali a tutela dell’immagine e della personalità del Comune” e viene già designato – “a rotazione”- l’avvocato che si occuperà delle pratiche.

Per noi di Alleanza civica è inaccettabile lo stile di quella politica che sceglie la via delle querele preventive per censurare discussione e confronto, per evitare domande potenzialmente scomode, come quelle dei consiglieri comunali cui spetta un’azione di controllo verso l’operato dell’ente.

Purtroppo è uno stile adottato anche dal Comune di Reggio che già nei mesi scorsi, quando diffuse le risultanze di un nostro accesso agli atti (senza tuttavia citarci) sull’operato dei Servizi sociali del Comune in materia di minori, scrisse in un comunicato che “riguardo alla diffusione di notizie false nei confronti dei servizi sociali il Comune procede a tutelarsi nelle sedi opportune“.

Prima di agitare minacce di azioni legali, il Comune farebbe bene a comunicare se si sono verificate e, in caso affermativo, quali sarebbero state le improprie commistioni tra gli assistenti sociali del Comune e i fatti oggetto dell’inchiesta “Angeli & Demoni”.

*capogruppo Alleanza Civica Reggio Emilia 

Condividi

Una risposta a 1

  1. Mario Lusuardi Rispondi

    28/11/2019 alle 11:07

    L’ATTUALE AMMINISTRAZIONE COMUNALE COME TUTTO IL PD REGGIANO SONO A SIMBOLO DI UNA MODERNA DITTATURA, UNA VERGOGNA IL CUI SINDACO VECCHI NE E’ UN ESEMPIO E PORTABANDIERA DELLA ILLEGALITA’ DEL COMUNE PORTATO A SISTEMA AUTOGARANTITO DA COPERTURE TRASVERSALI RESE LEGITTIME DAL SISTEMA AUTOLEGITTIMATOSI NEGLI ULTIMI 70ANNI TALE DA RENDERE LEGALMENTE LEGITTIMA ANCHE LA DELINQUENZA DI FATTO E LA PREVARICAZIONE CONTINUATIVA DELLA AMMINISTRAZIONE PIDDINA E COMUNISTA REGGIANA.
    MARIO LUSUARDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *