Affidi illegali, il ministro Bonafede ordina indagine sul Tribunale dei minorenni

11/11/2019 – In seguito all’ispezione eseguita immediatamente dopo l’emergere dell’inchiesta “Angeli e demoni” a Bibbiano, tenuto conto degli esiti dell’istruttoria degli uffici, il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, ha disposto un’indagine amministrativa da parte dell’ispettorato del Ministero della Giustizia al tribunale per i Minorenni di Bologna per accertare eventuali anomalie.
    “La protezione dei bambini è una priorità”, ha detto il ministro Alfonso Bonafede.

Il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede

Sulla decisione, comunicata oggi, si registra una presa di posizione della deputata reggiana Benedetta Fiorini, di Forza Italia.

Benedetta Fiorini

 “Noi siamo stati i primi a chiedere al ministro Bonafede di inviare gli ispettori per far piena luce sulla drammatica vicenda degli affidi illeciti nella val d’Enza, e non solo. Non vorremmo però – ammonisce Fiorini – che gli ulteriori approfondimenti chiesti dal ministro della Giustizia vadano a colpire il bersaglio sbagliato, ovvero quei magistrati che hanno scoperchiato questo scandalo e quelli che hanno impedito ai servizi sociali di strappare ingiustamente i minori alle loro famiglie, respingendo, lo ricordiamo ancora una volta, ben l’85 per cento delle richieste di affido proposte dai servizi sociali della Val d’Enza che evidentemente erano ingiustificate. Bisogna far venire alla luce tutta la verità, anche quella politica – conclude ed è per questo che vogliamo che parallelamente ad una modifica della normativa venga istituita immediatamente la Commissione parlamentare di inchiesta”.

La prima manifestazione dei genitori a Bibbiano


Condividi

4 risposte a Affidi illegali, il ministro Bonafede ordina indagine sul Tribunale dei minorenni

  1. Blue Sky Rispondi

    12/11/2019 alle 08:34

    E l’indagine sugli ispettori ?

    • Dubbioso Rispondi

      12/11/2019 alle 12:12

      Chi controlla i controllori?

  2. fausto Poli Rispondi

    12/11/2019 alle 14:59

    Si’, questa e’ rivoluzione.

  3. giusy Rispondi

    12/11/2019 alle 17:00

    Ad ognuno il suo compito. Positivo l’intervento del ministro della giustizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *