Umbria; il centro destra trionfa, il giallorosso affonda
Tesei presidente col 57,55%. Salvini dilaga al 37%
Cinque Stelle ridotti al lumicino (come Forza Italia)

28/10/2019 – Il centro destra trionfa nelle elezioni regionali in Umbria. A scrutinio concluso, 1005 sezioni su 1005, Donatella Tesei è presidente con il 57,55% dei voti.

La Lega di Salvini dilaga col 37% dei voti, e da sola pareggia la coalizione giallorossa (Pd più 5 Stelle più lista Bianconi e due liste verdi) che col 37,52% rimedia una solenne bocciatura: Pd al 22,33 % (regionali precedenti sopra il 35%, ultime politiche in Umbria 24,81%) e 5 Stelle che affondano al 7,41% rispetto al 27,53% delle politiche 2018 conseguito nella circoscrizione umbra. E comunque l’M5S esce dimezzato anche rispetto alle regionali del 2015.

Donatella Tesei, presidente dell’Umbria, festeggia la vittoria con Salvini

Nel centro destra a trazione leghista, insieme a Salvini trionfa anche Meloni: Fratelli d’Italia agguanta un risultato a doppia cifra col 10,40%. Invece Forza Italia crolla ai minimi storici: 5,5%.

Il tutto nel contesto di una notevole affluenza alle urne: ai seggi è andato il 64,69% degli aventi diritto, il 14% in più delle elezioni precedenti.

Salvini a Perugia commenta gli exit poll delle regionali

Il successo del centro destra si era profilato già in serata con gli exit poll diffusi subito dopo la chiusura dei seggi alle 23, e ha assunto dimensioni superiori a ogni previsione col procedere dello scrutinio nella notte.

“Gli umbri hanno dimostrato che gli italiani hanno voglia di votare”: lo ha sottolineato Matteo Salvini a Perugia commentando i primi dati delle regionali in Umbria

Per il segretario della Lega la vittoria del centro-destra “è evidente e clamorosa”. “Festeggio anche una grande affluenza – ha aggiunto – perché di solito commentiamo sempre un calo”. Il candidato del centro sinistra Vincenzo Bianconi ha telefonato alla senatrice Donatella Tesei  “per congratularsi” per la sua vittoria.

Il segretario Pd Nicola Zingaretti ha preso atto di una sconfitta cocente: “La sconfitta alla Regione Umbria dell’alleanza intorno a Vincenzo Bianconi è netta e conferma una tendenza negativa del centrosinistra consolidata in questi anni in molti grandi Comuni umbri che non si è riusciti a ribaltare. Il risultato intorno a Bianconi conferma, malgrado scissioni e disimpegni, il consenso delle forze che hanno dato vita all’alleanza”.

“Dalla formazione del primo esecutivo ci è stato subito chiaro che stare al Governo con un’altra forza politica – che sia la Lega o che sia il Pd – sacrifica il consenso del Movimento 5 Stelle. – Questo il commento di M5S – Ma noi non siamo nati per inseguire il consenso, bensì per portare a casa i risultati, come il carcere per gli evasori di questa settimana e il taglio dei parlamentari della settimana precedente”.

Condividi

Una risposta a 1

  1. Don't worry be huppy... Rispondi

    28/10/2019 alle 07:32

    ahahahahahahahahahahahahahah

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *