Non saldano il conto della festa di matrimonio, sposini nei guai

9/10/2019 – Speravano di saldare il conto della cerimonia nuziale con le “buste” ricevute dagli invitati ma alla fine, invece degli auguri, sono arrivati i carabinieri della stazione di sant’Ilario d’Enza investiti del caso dal ristoratore. Questo l’epilogo di una giornata di festa, sicuramente indimenticabile in tutti i sensi, con una giovane coppia della provincia di Modena finita nei guai.

on l’accusa di insolvenza fraudolenta i carabinieri della stazione di Sant’Ilario d’Enza hanno denunciato alla Procura reggiana un uomo di 30 anni e la sposina di 22.

Lo spiacevole incidente è avvenuto in settembre quando il ristoratore, al culmine della festa nuziale, ha chiamato il 112 dopo essersi ritrovato con ben 3.000 euro mancanti dal saldo del conto, e senza alcuna garanzia di pagamento da parte degli sposi.

Ai carabinieri i giovani hanno spiegato che non erano bastati i soldi raccolti con le “buste”, impegnandosi a saldare nel più breve tempo possibile. Tuttavia a distanza qualche settimana l’impegno non è stato ancora onorato, ragion per cui il ristoratore è passato alle vie legali, e gli sposi si sono visti appioppare una denuncia alla Procura.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *