Maurizio Battini direttore generale del Comune di Reggio, assunto sino a fine mandato di Vecchi
Tutto come previsto: ancora più potere a Delrio

22/0/2019Come già anticipato da Reggio Report quattro mesi fa, la giunta comunale ha deliberato stamani, su proposta del sindaco Luca Vecchi, l’ assunzione di Maurizio Battini quale direttore generale del Comune di Reggio Emilia. Con Battini, già segretario a Roma dell’onorevole Pierluigi Castagnetti, poi capo di Gabinetto del sindaco dal 2006 al 2013, e capo della segreteria di Graziano Delrio sottosegretario alla Presidenza e ministro nei governi Letta, Renzi e Gentiloni, si rafforza il controllo politico di Delrio medesimo sull’amministrazione di Reggio Emilia.

Maurizio Battini (dal profilo Facebook)

Reggiano doc, 48 anni, laureato in Economia e Commercio all’università di Modena, la biografia diffusa dal Comune specifica che Battini, dopo la laurea “ha svolto attività di ricerca universitaria e presso istituti economici nazionali e internazionali, attività di osservatore e supervisore internazionale per l’Ocse in zone di conflitto e collaborazioni con enti pubblici. Dal 2006 al 2013 è stato capo di Gabinetto del sindaco di Reggio Emilia.

Successivamente ha svolto la propria attività nell’Amministrazione centrale dello Stato, con ruoli di coordinamento e responsabilità: in particolare, quale capo della Segreteria tecnica del ministro per gli Affari regionali e lo Sport, del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri, del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti”. Non viene tuttavia ricordato che prima della caduta del governo Gentiloni, Battini era stato nominato in un consiglio di amministrazione di primo piano, quello dell’Agenzia del Demanio. Men che meno il ruolo politico a fianco di Castagnetti, peraltro abbastanza lontano nel tempo.

Battini – spiega il Comune – “viene assunto quale direttore generale del Comune di Reggio Emilia, a tempo determinato, dalla fine di ottobre alla conclusione del mandato amministrativo del sindaco, al fine, si legge nell’atto di deliberazione, di garantire il pieno funzionamento della ‘macchina comunale’”, quindi come “figura strategica per rivedere, in particolare, il processo di riorganizzazione della macro-struttura dell’Ente”, con l’intento di creare “una struttura organizzativa che possa rispondere al meglio alle esigenze della città ed alla attuazione del programma di governo che questa Amministrazione intende realizzare nei prossimi 5 anni di mandato”.

Le funzioni di direttore generale del Comune sono infatti, da un lato, “l’attuazione degli indirizzi e degli obiettivi dell’ente, stabiliti dagli organi di governo dello stesso e, dall’altra, la sovrintendenza della gestione dell’ente stesso”.

In sostanza, spiega con ridondanza la delibera, “esso funge da raccordo con gli organi di governo, quale diretta espressione della volontà del capo dell’Amministrazione, garantendo – attraverso un’azione di mediazione e impulso tra le parti – il rispetto dei diversi ruoli di indirizzo e controllo (riservati alla parte politica) e gestione tecnico/amministrativa (prerogativa della dirigenza”.

Condividi

2 risposte a Maurizio Battini direttore generale del Comune di Reggio, assunto sino a fine mandato di Vecchi
Tutto come previsto: ancora più potere a Delrio

  1. Sergio Rispondi

    22/10/2019 alle 20:29

    Un classico esempio di demenza organizzativa: una persona senza esperienza manageriale specifica. Ridicolo.

  2. giuliano Rispondi

    23/10/2019 alle 11:38

    La solita storia e maggior potere per Castagnetti e Delrio. Battini non lavorava in passato alla segreteria della DC di Reggio ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *