La Reggiana manca i 3 punti contro Gubbio. Mugugnano
i supporter, ma per Alvini il bicchiere è mezzo pieno

DI PAOLO COMASTRI

7/10/2019 – La Reggiana manca i 3 punti contro il Gubbio e chiude 1-1 una partita che al di là del risultato non ha certo addormentato il pubblico presente.

Bicchiere mezzo pieno, o mezzo vuoto ? Per mister Alvini non esistono dubbi, vale la prima ipotesi. E del resto dopo otto giornate i granata non hanno ancora conosciuto la sconfitta.

I tre punti, peraltro assolutamente alla portata della Reggiana, non sono arrivati, in più due pareggi consecutivi fanno mugugnare non pochi appassionati, insomma il rammarico dei 4 punti lasciati sul capo domenica a Vicenza e al Mapei possono anche essere interpretati come un segnale non certo positivo, al netto delle assenze pure fondamentali come quella di Scappini.

Tutto questo rappresenta, ovviamente, il bicchiere mezzo vuoto.

A ogni buon conto il Gubbio torna a casa con un punto, arrivato grazie al colpo di testa di Zanoni (classe ’99, all’esordio nei professionisti). Un peccato, dato che la formazione di mister Alvini ha cercato di creare opportunità da rete soprattutto nel secondo tempo e non ha concretizzato la superiorità numerica negli ultimi minuti di gara (espulso Maini al 31’ del secondo tempo).

Nella prima frazione la Reggiana ha giocato, ma ha faticato a creare concrete occasioni da rete: dopo un buon avvio nei primi dieci minuti in cui il Gubbio ha sofferto il forte inizio della squadra di mister Alvini, la squadra ospite ha saputo spegnere ogni fantasia dei granata.

Positive in casa umbra le prestazioni di Bacchetti e dell’ex di turno Sbaffo. Infatti solo le percussioni sulle fasce e i cross in mezzo hanno portato soltanto due occasioni di testa create da Varone.

Vantaggio umbro per il primo errore stagionale di Davide Narduzzo; gol pesantissimo che oltre a tutto ha interrotto l’imbattibilità del portiere che si è fermata a 412’ minuti; fortunatamente poi il gol di Marchi ha riequilibrato il match.

Domenica prossima 13 Ottobre ancora tra le mura amiche ( 17,30 ) del Mapei Stadium contro la Triestina.

I risultati:

Pesaro-Fermana 1-1, Sambenedettese-Piacenza 4-2, SudTirol-Modena 4-3, Triestina-Ravenna 0-1, Carpi-Feralpi 1-0, Imolese-Fano 0-1, Padova-Arzignano 2-0, Rimini-Virtus Verona 1-2, Vicenza-Cesena lunedì.

La classifica: 

Padova 22; Reggiana e Sud Tirol 16; Sambenedettese e Vicenza 15; Carpi e Piacenza 14; Cesena, Triestina, Virtus Verona e Ravenna 10; Modena, Feralpi e Fano 9; Pesaro e Fermana 8; Gubbio 6; Arzignano 4; Imolese 2. Vicenza e Cesena una partita in meno.

Il tabellino

Reggiana – Gubbio 1-1 (finale)

Reti: pt 39′ Zanoni (G); st 13′ Marchi (R).

Reggiana (3-5-1-1): Narduzzo; Spanò, Rozzio, Costa; Libutti (40′ st Radrezza), Espeche (13′ st Kargbo), Rossi, Varone, Favale (13′ st Santovito); Staiti (26′ st Zanini); Marchi. A disposizione: Voltolini, Kirwan, Martinelli, Haruna, Muro.

Allenatore: Alvini.

Gubbio (4-3-3): Ravaglia; Zanoni, Bacchetti, Cinaglia, Maini; Bangu (13′ st Lakti), Benedetti, Sbaffo; De Silvestro (13′ st Sorrentino), Cesaretti (32′ st Konate), Tavernelli (40′ st Meli). A disposizione: Battista, Conti, Munoz, Ricci, Malaccari, Zanellati, Filippini. Allenatore: Guidi.

Arbitro: Giordano di Novara (Salvataggio di Legnano e Vitali di Brescia)

Note – Angoli 7-2 per la Reggiana.

Ammoniti Benedetti, Bangu, Sbaffo, Favale, Cinaglia, Ravaglia. Espulso Maini al 31′ st per doppia ammonizione.

Recupero: 1′ primo tempo, 5′ secondo tempo.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *