Che fare a sinistra? Incontro con Luciana Castellina, 90 anni, all’università

16/10/2019Luciana Castellina, storica esponente della sinistra italiana, arriva a Reggio Emilia per un confronto tra generazioni dal titolo “Che fare? Dialogo sulla sinistra“.

L’iniziativa, promossa dalle associazioni Reggio Diritti e Libertà e “Reggio è” è in programma mercoledì 16 ottobre (ore 20.45) nella sede dell’Università in viale Allegri 9.

Con Castellina, che ha tagliato il traguardo dei 90 anni, dialogano il giornalista Paolo Bonacini e Matteo Rinaldini, docente di Unimore, sulle prospettive della sinistra in Italia e nel mondo di fronte alle nuove sfide globali, prima tra tutte quella ambientale e sociale. 

Luciana Castellina, deputata per varie legislature, parlamentare europea, giornalista e scrittrice, a 90 anni continua a essere una figura di riferimento per la sinistra nel nostro paese. In una recente intervista, che è stata spunto per l’invito delle associazioni reggiane, ha denunciato il progressivo regresso e imbarbarimento della nostra società. «Oggi il problema – ha detto – non è la sinistra che arretra e la destra che avanza. Il problema è il progressivo svuotamento della democrazia. Che nasce molto prima dell’arrivo dei Salvini e dei Di Maio. Nasce quando si è deciso che la politica è uno strumento poco adatto a governare la complessità del mondo. I parlamenti non contano più nulla, i partiti men che meno, i politici recitano delle pantomime a uso e consumo dei siparietti televisivi. Sono scene penose e tutto questo nel più assoluto rispetto della democrazia formale. Una società invece la governi con i corpi intermedi, ascoltando quello che la società ha da dire».

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.