Attacco hacker ai siti web del Pd emiliano
Su Anonymous dati di iscritti, versamenti e indirizzi mail

7/10/2019 – Nella giornata di domenica 6 ottobre i siti web del Pd dell’ Emilia Romagna e della federazione di Reggio Emilia hanno subito ieri sera un attacco hacker che, riferisce il partito in una nota rilanciata dall’Ansa, “ha portato al furto e alla pubblicazione di alcune informazioni riservate”, anche se “il database degli iscritti ed elettori del Pd dell’Emilia-Romagna non è stato violato”.

In particolare oltre al portale regionale, sono finiti nel mirino i siti del Pd di Parma, Piacenza, Rimini, Reggio Emilia e Cesena. “La società che ha in gestione i siti che hanno subito l’attacco sta raccogliendo tutte le informazioni sull’accaduto per procedere alla segnalazione agli organi inquirenti e per mettere in piena sicurezza i siti”, affermano i dem. Il contenuto dei database è stato pubblicato online daAnonymous‘: si tratta di liste con informazioni sensibili di alcuni iscritti, come dati personali, indirizzi mail e versamenti al partito.

“Non siamo qui per fare una lezione di storia – scrive il blog di Anonymous Italia presentando gli hackeraggi- Ma per capire Il PD di adesso. Chi sono? Cosa fanno in questo “non partito”? Quali abitudini e tradizioni si sono portati dietro? “segui i soldi” e’ il mantra di ogni investigazione di base. Abbiamo trovato informazioni su PD di alcune città Italiane. Non abbiamo le risorse o conoscenze di contabilità. Lasciamo altri trarne le conclusioni”.

Condividi

Una risposta a 1

  1. Susanna Rispondi

    08/10/2019 alle 16:19

    Si fa tutto on line su piattaforme digitali, , pagamenti, zero contante, fatture elettroniche ecc.ecc. ….. Bellissimo……

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *