Angeli e demoni imbarazzanti
Funzionaria indagata per depistaggio: il Pd imbavaglia Sala del Tricolore

15/10/2019 – Nella seduta di ieri del consiglio comunale di Reggio Emilia, il Pd non solo ha respinto la mozione Bassi per lo striscione “VERITA’ SU BIBBIANO”, ma ha anche bocciato l’ordine del giorno urgente di Matteo Melato (Lega) che chiedeva chiarimenti al sindaco sulla vicenda della funzionaria Daniela Scrittore, responsabile delle Politiche Famigliari, indagata dalla Procura per depistaggio nell’inchiesta Angeli e Demoni.

“In consiglio comunale abbiamo assistito all’ennesimo atto di incoerenza politica della maggioranza – fa sapere il consigliere Melato – E’ inaccettabile che le uniche informazioni siano quelle apprese dai media, che oggi parlano anche di un’accusa di abuso d’ufficio. La mia richiesta mirava a fare chiarezza e portare il tema nella commissione apposita, in virtù della tanto decantata trasparenza politica ed amministrativa, per le domande anche di tutti gli altri consiglieri ed avere un quadro della situazione. Noi non vogliamo fare processi anticipati, lavoro che compete ad altri, ma capire cosa sta succedendo e in quali funzioni e processi decisionali era coinvolta questa indagata. E’ un dovere politico e morale verso la città e verso tutte le famiglie coinvolte in questa indagine”.

“Presenterò una interrogazione in merito- aggiunge Melato – perché noi non ci fermiamo davanti alla trincea di silenzio intorno a questa vicenda. Vogliamo sapere dove verrà spostata l’indagata tramite la rotazione straordinaria e auspichiamo che fino a quando questa vicenda non sarà chiarita non si occupi di tematiche sociali, famigliari nè ovviamente di affidi”. 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *