Inseguiti dai carabinieri, si schiantano a S. Ilario: nell’auto anche un fucile a canne mozze
In manette albanese e italiano di Cavriago

12/9/2019 – Inseguiti dai carabinieri, due uomini sospettati di furti in abitazioni si sono schiantati in auto, ribaltandosi fuori strada, e sono stati arrestati. E’ accaduto ieri sera a Sant’Ilario d’Enza: era le 23,30 quando i militari della locale stazione, allertati da segnalazioni di tentativi di furto nella case del paese, hanno intercettato una Clio Bianca con due persone a bordo che

corrispondevano alle descrizioni ricevute dai cittadini. Ma i due, anziché fermarsi all’alt hanno tentato la fuga per le vie cittadine a velocità sostenuta con manovre estremamente pericolose, rischiando in più occasioni di investire alcuni pedoni.

La Clio ribaltata a Sant’Ilario

Alla fine, imboccata una strada senza uscita, hanno finito per schiantarsi contro il guard rail. I due hanno tentato ancora di uscire dal veicolo per scappare a piedi, ma sono stati bloccati dai carabinieri. Si tratta di un albanese 21enne e di un italiano di 22 anni entrambi abitanti a Cavriago i quali, al termine delle formalità di rito sono stati arrestati con l’accusa di resistenza a Pubblico Ufficiale in concorso e trattenuti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria reggiana. Le indagini sono ancora in corso per il raid di furti nelle case. Sull’auto, di proprietà di uno dei due arrestati, c’erano un fucile a canne mozze e arnesi da scasso.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *