Nel centenario di un grande poeta ribelle
Convegno su Ceccardo Roccatagliata Ceccardi
All’Accademia Cappellini della Spezia

19/9/2019 – L’Accademia Cappellini della Spezia dedica un convegno nel centenario della morte, al grande poeta e intellettuale ribelle Ceccardo Roccatagliata Ceccardi, autore di Apua Mater e fondatore della “Repubblica di Apua” (alla quale aderirono fra gli altri Lorenzo Viani, Enrico Pea e Pietro Ferrari)

Nato a Genova nel 1954 e morto nell’agosto 1919, dopo aver partecipato come volontario alla Prima Guerra mondiale insieme a Umbaretti e Alceste De Ambris (e poco dopo aver ottenuto la cattedra in un istituto tecnico di Parma), Roccatagliata Ceccardi era vissuto tra la capitale ligure e Ortonovo, ultimo centro della Bassa Lunigiana che già guarda alle Apuane. Protagonista dei cenacoli culturali genovesi dell’epoca, è considerato un precursore della poesia ligure del Novecento. Dettò la celebre lapide dedicata a Shelley a S. Terenzo (O benedette spiagge dove l’amore la libertà i sogni non hanno catene).

Il busto a Ceccardo Roccatagliata Ceccardi nei giardini storici della Spezia

Il convegno della Cappellini, nella sede dell’accademia in via XX settembre alla Spezia, si articola in due giornate.

Venerdì 20 dalle ore 9.30 intervengono E. Gentili, A. Scaramuccia, G. Carabelli, L. Curti, C. Tognarelli, A. Zollino.

Dalle ore 15 Giuseppe Benelli (presidente dell’Accademia), G. Virelli, Maria Pia Spagiari, M. Angella, C. Palandran e la celebre poetessa Gabriella Chioma.

Sabato 21 con inizio alle 9,30 intervengono P.L. Ferro, F. Corvi, U. Sereni, Marzia Ratti, P. Zoboli, F. De Nicola.

.

.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.