Coppia di escursionisti inesperti recuperata di notte sul Monte Cusna

17/8/2019 – Ennesimo caso di escursionisti soccorsi in montagna per inesperienza e perchè non adeguatamente attrezzati.

Brutta avventura (ma a lieto fine ) per una coppia di sposi – 30 anni lei, 29 lui – di Concordia sulla Secchia. I due, neofiti delle salite, sono partiti intorno alle 16 di ieri da Febbio Rescadore in direzione del Monte Cusna per fare un’escursione.

Arrivati sul crinale, sono scesi fino al rifugio Battisti e lì hanno chiesto informazioni su come ritornare a Febbio.

Ma hanno imboccato il sentiero sbagliato e si sono ritrovati su versante sud del Cusna: tentando di risalire sul crinale, la ragazza è scivolata nell’affrontare un canalone ripido e con importanti salti di roccia. A quel punto, intorno alle 21.15, la coppia ha deciso di chiamare i soccorsi. In campo sono entrate tre squadre del Soccorso Alpino: due operatori hanno utilizzato l’impianto di risalita, altri dieci sono partiti da Monteorsaro.

Gli escursionisti sono stati raggiunti dai primi due operatori alle 23.15. Privi di abbigliamento adatto – in pantaloncini corti e senza torcia frontale – ai due sposi sono state fornite due giacche per la protezione termica e poi sono stati accompagnati poco sotto la cima del Cusna a quota 1100 metri dove erano già arrivate anche le altre due squadre.

Di lì è iniziata la discesa fino a Febbio, raggiunta alle 2.30.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *