Angeli e Demoni, perchè la commissione d’inchiesta è “dimezzata”
“Pd e M5S ora alleati, il presidente Boschini si dimetta”

27/8/2019 – “Alla fine, purtroppo, avevamo ragione: la Commissione speciale istituita sugli affidi illeciti di Bibbiano, non potrà entrare nel merito specifico di quanto accaduto in Val d’Enza e denunciato dall’indagine Angeli e Demoni”.

Lo ha dichiarato il  capogruppo della Lega in Regione, Stefano Bargi, al termine della prima riunione della Commissione, a Bologna. Secondo Bargi Il professor Giuliano Limonta ( coordinatore della commissione tecnica di valutazione del sistema degli affidi: il primo funzionario ad essere ascoltato dalla commissione d’inchiesta istituita dall’Assemblea legislativa) “non ha lasciato adito a dubbi, smascherando, al medesimo tempo, il Governatore Stefano Bonaccini rispetto al suo tentativo di “evitare di approfondire” la vicenda.

La presidenza della commissione regionale d’inchiesta Bibbiano: al centro il presisdentre Giuseppe Boschini (Pd)

Il professor Limonta ha spiegato che alla Commissione, la quale ha rapporti con la Giunta, sono stati affidati compiti di valutazione straordinaria per capire dove siano i nodi del sistema affidi, senza entrare nel caso specifico di Bibbiano”.

Da sinistra Yuri Torri, Marcella Zappaterra e Roberta Mori

“In altre parole, per scelta politica dell’amministrazione regionale, la Commissione tecnica dovrà evitare di scendere nello specifico degli affidi illeciti avvenuti in Val d’Enza ed emersi dall’indagine Angeli e Demoni” ha denunciato Bargi.

Stefano Bargi interviene in commissione
Silvia Piccinini

“Di fatto, nulla più che una Commissione chiamata ad effettuare una verifica straordinaria rispetto al sistema affidi e verificare se tale sistema presenti lacune oppure no. Si tratta di una cosa inaccettabile dal punto di vista politico – ha concluso il capogruppo Lega – e di poco rispetto nei confronti di quelle famiglie e di quei bambini che porteranno su di sé per tutta la vita le ferite di questa atroce vicenda”.

FORZA ITALIA: PD E 5 STELLE ALLEATI, CAMBIARE L’UFFICIO DI PRESIDENZA DELLA COMMISSIONE. BOSCHINI SI DIMETTA

“Lo avevamo detto all’indomani della composizione dell’ufficio di presidenza: la Commissione regionale che deve indagare sui fatti di Bibbiano e sul sistema Affidi in Emilia Romagna non può essere guidata da Pd e 5 Stelle con l’esclusione del centrodestra.

Ebbene, quella critica che avanzammo un mese fa ora diventa un imperativo categorico: se dovesse formarsi, come sciaguratamente sembra, un governo giallo-rosso nazionale, l’ufficio di presidenza di questa commissione dovrebbe dimettersi e andrebbe rivotato lasciando spazio all’opposizione di centrodestra”. Così il capogruppo di Forza Italia Andrea Galli nel giorno della prima audizione della Commissione sui fatti di Bibbiano., presieduta dal Pd Giuseppe Boschini.

Andrea Galli


“Bene la scelta presa oggi all’unanimità di applicare la diretta streaming alle sedute – afferma Andrea Galli – ma l’ufficio di presidenza non garantisce l’imparzialità: non la garantiva un mese fa e ancor più non la garantisce oggi con all’orizzonte una alleanza tra Pd e 5 Stelle a Roma che potrebbe replicarsi alle regionali dove è in gestazione. Sono note infatti le ‘schermaglie amorose’ in Emilia Romagna tra Dem e grillini per apparentamenti o desistenze per bloccare la vittoria del centrodestra, già maggioranza in Regione come dimostrato dalle ultime Europee. Come possono i 5 Stelle che ora vanno a braccetto col Pd nazionale, essere garanti delle minoranze, la stessa ministro Locatelli ha parlato di rischio insabbiamento per la Commissione nazionale.

. In Emilia Romagna questo pericolo deve essere scongiurato: il presidente Boschini che è persona di buonsenso dimostri dunque senso di responsabilità politico e si dimetta aprendo a Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia la possibilità di guidare i delicatissimi lavori di questa commissione”.

CALVANO (PD): “RESPONSABILITA’, NON STRUMENTALIZZAZIONI”

Per tutta risposta, il segretario regionale (e consigliere regionale) del Pd Paolo Calvano invita perentoriamente a lasciare fuori dalla porta le “struimentalizzazioni politiche”, confermando peraltro i limiti operativi e di indagine della Commissione, anche in relazione al “delicato e importante” lavoro della magistratura, tuttora in corso.

Silvia Prodi

“”Il nostro unico interesse è fare tutto ciò che è nelle nostre competenze per garantire e tutelare minori e famiglie – ha detto Calvano commentando l’inizio dei lavori della commissione speciale sul sistema di tutela dei minori in Emilia-Romagna – Il PD ritiene utile confrontarsi con chiunque possa fornire elementi e approfondimenti per migliorare il sistema di tutela dei minori della nostra Regione – prosegue Calvano -, e lo farà con responsabilità, rigore e trasparenza. Anche per questo le sedute della commissione saranno udibili a tutti tramite lo streaming video. È in corso un importante lavoro della magistratura che va rispettato e che se porterà alla conferma delle contestazioni di reato definirà le giuste e opportune pene per i responsabili. Sono certo che nei commissari prevarrà la consapevolezza del ruolo che siamo chiamati a svolgere, per discutere di un tema che è, evidentemente, di grande delicatezza – conclude Calvano –. Va da sé che mi auguro vivamente che le strumentalizzazioni politiche restino fuori e non intralcino il  lavoro che dobbiamo svolgere”.

Condividi

7 risposte a Angeli e Demoni, perchè la commissione d’inchiesta è “dimezzata”
“Pd e M5S ora alleati, il presidente Boschini si dimetta”

  1. Fausto Poli Rispondi

    27/08/2019 alle 20:09

    Cioe’, riunire una commissione per parlare di caramelle. Direi che il caso ha bisogno di un gruppo di investigatori privati per dare una sentenza. Quei mostri sopravviveranno e il reato non avra’ sussistenza. Ma i testimoni dove sono ? Quali efferatezze e violenze non sono state considerate per non violare la stabilita’ politica ? Quale reato ha commesso questa commissione improduttiva ? Quale sta’ l’ anno in cui tali reati saranno puniti ? E questo accade pure per i reati di omicidio ? Mi sembra una questione da sollevare in Parlamento.Quando ci sara’.

  2. Fausto Poli nauseato Rispondi

    27/08/2019 alle 20:27

    Una commissione del genere porta a bilancio in regione un costo in piu’. Ma almeno facciano il loro dovere. Perche’ non hanno fatto quello che dovevano ? Che vergogna.

  3. Fausto Poli Rispondi

    27/08/2019 alle 21:35

    Non credo che con queste commissioni si risolva granche’. Ecco perche’ invoco l’ intervento di tecnici per la risoluzione di ogni singolo problema.

  4. Licaone Rispondi

    28/08/2019 alle 08:23

    Piu’ che inciucio mi sembra un’orgia collettiva alla Sodoma&Gomorra. L’Italia è fottuta; venduta ai migliori offerenti.
    Trump che fa i complimenti a Conte…lo spread che scende regolarmente dopo le dimissioni di Salvini e con ancora L’INCIUCIONE dato per incerto.
    La maggior parte della gente che non capisce una mazza di cio’ che sta succedendo.
    Tutto invece ora è PALESE, disgustosamente palese.

    Grillo?
    Aveva ragione il ‘Lupo’, clochard che viveva vicino all’Ostello della Gioventu’ che di lui diceva le peggio cose.
    Ambirei alla restituzione dei soldi che ho speso per andare a vedere i suoi spettacoli.
    C’è un numero verde??…:(

    • Fausto Poli Rispondi

      28/08/2019 alle 15:15

      Grillo e’ stato un grande catalizzatore. Poi non hanno concluso nulla.

      • Licaone Rispondi

        28/08/2019 alle 17:09

        Grillo è l’artefice di questo inciucio con Renzi. Governeranno loro due.
        Di fatto alla regia.
        Pero’ bisogna vedere cosa fa Di Maio in queste ore.. e la Piattaforma Rousseau (penso comunque che possano anche falsare i dati).

        • Fausto Poli Rispondi

          29/08/2019 alle 14:48

          Basta. Occorre la rivolta. Anche l’ opposizione latita.

          Fausto Poli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *