Angeli e Demoni: Forza Italia accusa i 5 Stelle
“In Regione appoggiano l’insabbiamento dem”


8/8/2019 . “Tutto come previsto: il M5S, che si è prestato ad accettare la vicepresidenza della Commissione d’inchiesta su Bibbiano in Regione, nonostante l’esclusione dall’ufficio di presidenza del centrodestra, ora inizia il suo tentativo di insabbiamento dei fatti in appoggio al Pd”.

Così il capogruppo di Forza Italia in Regione Andrea Galli. Galli cita la richiesta di soggetti da audire avanzata dal consigliere M5S Andrea Bertani, dopo quella, ben diversa, inviata dallo stesso Galli.

“I 5 Stelle vorrebbero sentire in Commissione soggetti lontani dalla vicenda o toccati solo marginalmente per diluire il più possibile l’indagine. Il collega Bertani propone di sentire subito, tra gli altri, Bonaccini, la Gualmini, l’assessore al Bilancio, i direttori generali Ausl i dirigenti e le posizioni organizzative regionali – afferma Andrea Galli -. E’ ovvio che è corretto sentire tutti, ma partire da figure marginali rispetto al nocciolo della questione è un modo per allargare l’inchiesta e allontanare l’individuazione della malattia e quindi di una soluzione e di una cura e una conseguente assunzione di responsabilità. I

o pochi giorni fa ho chiesto venissero sentite dalla Commissione 10 persone direttamente coinvolte o a conoscenza di fatti dirimenti sull’inchiesta Angeli e Demoni e sull’inchiesta Veleno: penso alla consigliera Roberta Mori, al giornalista Trincia, all’ex sindaco di Mirandola Costi, all’ex giudice Imparato, all’ex vicesindaco di Bibbiano Tognoni o il direttore del Servizio Minori dell’ASL di Mirandola Burgoni”.


Conclude il consigliere azzurro: “I 5 Stelle che siedono nell’ufficio di presidenza della Commissioni accanto al Dem Boschini, puntano evidentemente a perdere tempo ascoltando da subito soggetti scarsamente toccati dall’inchiesta, un modo per scrivere una breve storia del Mondo partendo da Adamo ed Eva. In questo modo del resto svolgono la loro funzione che è appunto quella di aiutare il Pd ad insabbiare il caso”.
Andrea Galli chiede che la commissione senta Roberta Mori, coordinatrice nazionale degli Organismi di pari opportunità regionali, Pablo Trincia, giornalista autore dell’inchiesta Veleno, Luigi Costi, ex sindaco di Mirandola, Mauro Imparato, ex giudice onorario del tribunale dei minori, Paola Tognoni, vicesindaco di Bibbiano, Cinzia Magnarelli, assistente sociale pentita, Marcello Burgoni, ex direttore del Servizio Minori dell’ASL di Mirandola, Carlo Giovanardi, ex sottosegretario alla famiglia, Gloria Soavi e Monica Michele, rispettivamente presidente e vicepresidente Cismai.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *