Ore 15,30, Salvini arriva a Bibbiano
Angeli e Demoni: il Tribunale dei Minorenni restituisce quattro bambini alle famiglie

23/7/2019 – Il ministro dell’interno Salvini arriva oggi a Bibbiano, epicentro dello scandalop degli affidi illegali venuto alla luce con l’inchiesta Angeli e Demoni. Lo ha annunciato ha annunciato su Twitter, dove ha scritto: «Oggi sarò a Bibbiano per confermare il mio impegno, da papà e da ministro, in difesa di chi non si può difendere: giù le mani dai bambini!». L’arrivo è previsto intorno alle 15,30.

Intanto il Tribunale dei Minorenni procede speditamente con la revisione degli affidi e la “bonifica” delle situazioni irregolari su cui si indaga in Val d’Enza. I magistrati di Bologna hanno disposto la restituzione ai genitori naturali di quattro bambini dati in affido dai servizi sociali val d’Enza. Quattro casi che si aggiungono ai sei al centro dell’invhiesta Angeli e Demoni. Oltre a questi, il Tribunale dei minorenni sta vagliando uno ad uno settanta fascicoli inoltrati negli ultimi due anni dai servizi sociali dell’Unione dei comuni della Val d’Enza.

Il tribunale minorile il tribunale minorile felsineo aveva rilevato “anomalie” nelle relazioni dei servizi sociali coordinati da Federica Anghinolfi. Da qui la decisione del ricongiungimento per i quattro bambini, col rigetto dell’allontanamento dalle famiglie.

A oggi sono sei i bambini restituiti, se si aggiungono i due tornati con il padre a seguito di una decisione del tribunale di Parma.

Condividi

2 risposte a Ore 15,30, Salvini arriva a Bibbiano
Angeli e Demoni: il Tribunale dei Minorenni restituisce quattro bambini alle famiglie

  1. Umberto Rispondi

    23/07/2019 alle 14:21

    Questo RESTITUIRE, riferito a dei bambini, assume uno stridore raccapricciante……

  2. Prima i bambini Rispondi

    23/07/2019 alle 14:36

    Penso che Salvini venga innanzitutto per senso di responsabilità e per stare vicino ai famigliari parte lesa, esattamente come Giorgia Meloni.
    Ovviamente per i BAMBINI IN PRIMIS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *