Luce su Bibbiano, bambini strappati e lobby Lgbt: Gardini e Forza Nuova al Bove di Sesso
E qualcuno a sinistra perde la testa

31/7/2019 – “Luce su Bibbiano: bambini strappati, malaffare e lobby Lgbt” è il tema di una conferenza organizzata dall’associazione Evita Peron e in programma questa sera mercoledì 31 luglio , alle 20,30, nella sala dell’Agriturismo Il Bove a Villa Sesso (via Salimbene da Parma 115, Reggio Emilia).

Alla conferenza , che mette il dito nella piaga delle radici ideologiche dello scandalo affidi in val d’Enza, intervengono l’on. Elisabetta Gardini, già deputata europea di Forza Italia, ora dirigente di Fratelli d’Italia, lo psichiatra friulano Adriano Segatori e due esponenti di Forza Nuova: Fiorenzo Consoli di Bologna e Matteo Piras, coordinatore regionale Fn, oltre al direttore del blog Imola Oggi Armando Manocchia.

Contro questa iniziativa l’estrema sinistra ha suscitato un certo movimento sul web, lanciando la parola d’ordine del boicottaggio del Bove (una piacevolezza “antifa” toccata anche, in campagna elettorale, a una paninoteca famosa come le Terme del Colesterolo per un selfie con Salvini).

La sala dell’agriturismo Il Bove

Parole di condanna dalla destra per la nuova dimostrazione di arroganza a sinistra: “La Vergogna di Reggio: può parlare Renato Curcio delle Brigate Rosse e deve tacere la Destra sui Bambini di Angeli e Demoni – scrive su Facebook l’avvocato Luca Tadolini – Dopo l’aggressione ad Andrea Nanetti (a Modena dopo la fiaccolata per i bimbi di Bibbiano, ndr.), ora il boicottaggio a Lorenzo Melioli e all’Agriturismo il Bove di Villa Sesso, colpevole di ospitare una conferenza di Forza Nuova sugli affidi di Bibbiano. Solidarietà a Lorenzo Melioli e a Forza Nuova. Fuori da Reggio chi aggredisce gli avversari politici e censura l’opposizione”.

Con più senso pratico, Luca Tamagnini ha lanciato un’altra parola d’ordine: “Tutti a bere e mangiare all’agriturismo Il Bove!”.

Condividi

Una risposta a 1

  1. Emore Rispondi

    31/07/2019 alle 16:48

    Del resto non hanno fatto entrare a Reggio neppure quel grande di Giampaolo Pansa (e tanti altri/e…).

    L’elenco degli ‘sgraditi’ varrebbe un articolo. Cosa dici Pierluigi ?
    😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *