Il chirurgo Romano Sassatelli nuovo presidente della fondazione Manodori

4/7/2019 – Il chirurgo Romano Sassatelli è il nuovo presidente della Fondazione Manodori. Direttore della struttura di Gastroenterologia Endoscopia Digestiva aziendale dell’Ausl-Irccs di Reggio Emilia, già componente del comitato scientifico dell’Istituto Superiore di Sanità e presidente di società scientifiche nazionali, fa parte di numerose gruppi di studio e ricerca ed ha al suo attivo docenze specifiche.

Il nuovo consiglio generale dell’ente si è riunito oggi per la prima volta e ha eletto il presidente all’unanimità scegliendo tra i propri membri. Sassatelli era già componente del precedente consiglio generale ed è entrato a far parte del nuovo per nomina diretta della Fondazione Manodori. Il presidente resterà in carica per quattro anni.

Il consiglio generale, organo d’indirizzo dell’ente, è ora formato da Daniele Cottafavi e Celestina Tinelli, designati dal Comune di Reggio Emilia, Anna Colombini e Marco Incerti Zambelli, designati dalla Provincia di Reggio Emilia, Ivan Lusetti e Paolo Pignoli, (dalla Camera di Commercio), Alessandro Munari (Ordine dei Medici, sentita l’ausl di Reggio), Leonello Guidetti, designato dalla Diocesi, Enea Burani (Forum del Terzo Settore, Centro Servizi Volontariato e Forum delle associazioni Familiari), Giuliano Tagliavini, designato dal Cis-Scuola aziendaleUnindustria, Luigi Grasselli designato dall’Università di Modena e Reggio, Diego Noci nominato dal Consiglio Generale della Fondazione Manodori.

Gianni Borghi, presidente uscente dopo un mandato di dieci anni, ha fatto gli auguri per un buon lavoro al nuovo presidente e al consiglio e ha espresso “il proprio ringraziamento a tutti gli enti, le istituzioni, le associazioni e ai consiglieri uscenti con cui si è operato in questi anni per mettere in campo progetti ed iniziative a favore della nostra comunità. Auspico – ha detto Borghi – che il lavoro fatto insieme abbia avuto ed abbia una forte ricaduta sociale per lo sviluppo e il benessere del territorio reggiano”.

La nomina di Sassatelli, in consiglio da alcuni anni, alla fine ha messo d’accordo tutti, dopo un lungo braccio di ferro intorno a due candidature: quella di Celestina Tinelli, presidente dell’Ordine degli avvcati, e di Tagliavini. E’ uno dei nomi più prestigiosi della sanità reggiana, impegnato in prima persona nei progetti a sostegno del Santa Maria Nuova, compreso il progetto pancreas di ProRa.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *