Vizi duri a morire
Automobilisti al cellulare: controlli Polstrada e raffica di contravvenzioni

11/7/2019 – Non c’è niente da fare. I reggiani continuano a telefonare con l’orecchio incollato al cellulare mentre guidano l’auto. Lo certifica la Polizia Stradale di Reggio Emilia che, in tre giorni di controlli mirati, ha multato ben 41 automobilisti sorpresi in flagrante, su un totale di 375 mezzi controllati da 29 pattuglie dislocate nelle strade di maggior trafico della provincia: contravvenzioni elevante a norma all’articolo 173 comma 2 del codice della strada, che sanziona, appunto, il conducente che durante la marcia fa uso di apparecchi radiotelefonici o di cuffie sonore: 9 verbali sono stati fatti in autostrada e 32 sulla viabilità ordinaria del reggiano.

Da sottolineare che è consentito l’uso di apparecchi a viva voce o dotati di auricolari “purché il conducente abbia adeguate capacità uditive ad entrambe le orecchie, che non richiedano per il loro funzionamento l’uso delle mani”.

La sanzione prevista per per i trasgressori è di 165 euro con la decurtazione di 5 punti sulla patente. Previsto inoltre il ritiro su strada della patente di guida in caso di recidiva biennale e la conseguente sospensione da parte della Prefettura per un periodo da 15 giorni a due mesi.

Dall’ inizio dell’anno sono state elevate complessivamente 408 contravvenzioni per la guida con l’utilizzo di cellulare-smartphone ed il ritiro di dieci patenti per la recideva biennale nella medesima contravvenzione.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *