Dopo Angeli e Demoni si scoperchia il vaso di Pandora: Claudio Foti e il suicidio di un’intera famiglia
La denuncia della psicologa Lancellotti

9/7/2019 – Il caso Angeli e Demoni degli affidi illegali in Val d’Enza, con i bambini strappati ai genitori, le documentazioni false e le testimonianze manipolate, ha aperto un vaso di Pandora nel Paese. Un vaso che appare non solo senza coperchio, ma anche senza fondo. Il ministro della famiglia e del welfare Fontana, intervistato dal Tg2 Post insieme al direttore Gennaro Sangermano, ha rivelato che nelle case famiglia italiane sono ospitati oltre ventimila minori, e ha puntato il dito sull’ideologia di demolizione della famiglia basata su due genitori uomo e donna e i loro figli, ideologia penetrata con effetti devastanti in almeno una parte dei servizi sociali. E ciò a causa di un indottrinamento culturale il più delle volte finanziato o sostenuto dai poteri pubblici. Fontana ha ribadito l’avvio della commissione d’inchiesta parlamentare, la verifica sugli affidi e ha insistito sul fatto che solo in casi estremi i minori vadano sottratti alle loro famiglie.

Intanto da ogni parte arrivano segnalazioni e richieste di aiuto da parte di genitori che si sono visti portare via ingiustamente i loro figli. Riemergono dal passato casi devastanti che coinvolgono il centro studi Hansel e Gretel di Moncalieri, dello psicoterapeuta Claudio Foti e di sua moglie Claudia Bolognini. Hansel e Gretel a Reggio andava per la maggiore, da molto tempo: non solo come consulente privilegiato dei comuni Val d’Enza e della struttura La Casa di Bibbiano, ma anche dell’Ausl e di altri comuni, come Reggio Emilia. Addirittura organizza un master universitario insieme alla facoltá pontificia Auxilium di Scienze dell’educazione col patrocinio di Ausl comuni Val’Enza.

Claudio Foti durante un dibattito a Rai1

Tra le vicende che riemergono da un passato tragico e ormai lontano, quella avvenuta nel 1996 nel biellese, quando una intera famiglia di Sagliano Micca, incolpata di abusi sessuali nei confronti di due fratellini, si tolse dal mondo. Si uccisero mamma, papà e i due nonni. Una storia rievocata oggi dal Quotidiano Piemontese on line: “Si dichiararono innocenti, ma non vennero ascoltati. Straziante il biglietto lasciato prima del gesto estremo: “In una nazione in cui non c’è verità né giustizia non si può vivere”.

La fine di quella famiglia, denuncia oggi la psicologa Graziella Lancellotti, che all’epoca era consulente di parte, si connette all’inchiesta Angeli e Demoni per l’impianto accusatori basato sulle perizie dei due consulenti Cristina Roccia (una delle psicologhe coinvolte nell’inchiesta Veleno di Modena) e lo stesso direttore del centro studi Hansel e Gretel Claudio Foti. All’epoca Cristina Roccia era sua moglie.

La psicologa Graziella Lancellotti, che ha denunciato il caso di Biella

“Si basò tutto su una narrazione bugiarda, che ha distrusse un’intera famiglia nell’impossibilità di provare la propria innocenza – accusa Lancellotti – Ancora oggi molti bambini vengono portati via dai rispettivi genitori per presunti abusi sessuali falsi, al solo scopo di guadagnare da un grande giro di soldi e interessi, e di fatto distruggendo famiglie intere e la vita di bambini. Riaprire il caso di Sagliano Micca consentirebbe di metter luce alle responsabilità dell’epoca”.

Condividi

3 risposte a Dopo Angeli e Demoni si scoperchia il vaso di Pandora: Claudio Foti e il suicidio di un’intera famiglia
La denuncia della psicologa Lancellotti

  1. gianni Rispondi

    09/07/2019 alle 18:12

    E’ drammatico. Però, fosse anche per pochissimi casi( me lo auguro), non è tollerabile.

  2. Fausto Poli Rispondi

    09/07/2019 alle 20:17

    Mah. Tutte quelle coop sociali, che il Comune Reggiano, abbia il culo sporco ? Mah. Qui non e’ politica ma diritti. Diritti sacrosanti. La politica ? La Meloni a Bibbiano ha parlato di diritti. Tutto qui. Io non vedo politica. Politica dei centri sociali ? Quale politica ? Quale politica ha il secondo partito ? Io parto dal presupposto che si debba avere un programma. Il prossimo partito che si candida, con un valido programma, sara’ molto votato.

  3. Pappagallo Rispondi

    09/07/2019 alle 20:21

    Oppure vengono diagnosticate false dipendenze o patologie psichiatriche ai genitori.

    Più che vaso di Pandora direi un ENORME PITALE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *