Quando si dice la fortuna: ex sindaci Pd subito riciclati in Regione, e con stipendi molto interessanti

29/6/2019 – Colpo grosso di due ex sindaci in quota Pd che, a pochi giorni dalla scorsa tornata elettorale nella quale hanno terminato il loro mandato, sono stati assunti come dipendenti a tempo determinato in Regione (determina numero 10.152 del 7 giugno 2019).

Si tratta di Stefano Mazzetti, ex sindaco di Sasso Marconi, e di Filippo Molinari, ex inquilino del municipio di Medolla (Modena).

I due ex sindaci sono stati assunti a far data dal 10 giugno e termineranno il loro incarico a fine mandato, presumibilmente a gennaio 2020.

A Mazzetti saranno assegnate attività di supporto in materie inerenti le deleghe proprie dell’Assessorato alle Attività produttive, guidato da Palma Costi (Pd), mentre Molinari farà parte addirittura dell’ufficio di gabinetto del presidente della Giunta regionale, Stefano Bonaccini (Pd).

Oltre ad avere trovato occupazione l’indomani della scadenza del loro mandato elettorale, con incarichi a chiamata diretta, Molinari e Mazzetti hanno di che lustrarsi le mani anche sul fronte dei compensi: Molinari, oltre allo stipendio da funzionario regionale (categoria D/1) andrà anche a percepire, a fine mandato un emolumento di ulteriori di 30mila euro (6.500 a titolo di emolumento fisso e 23.500 come emolumento variabile), mentre Filippo Molinari oltre allo stipendio mensile da impiegato (categoria C/1), incasserà ulteriori emolumenti per complessivi 11mila euro (5.500 come quota fissa, e 11.000 come quota variabile).

Il riciclaggio dei politici nel funzionariato regionale – e senza particolari meriti se non quello della tessera – non è una novità: emblematico il caso del sindaco di Fabbrico Roberto Ferrari che, disarcionato dalla segreteria provinciale del Pdi reggiano, ha trovato un buon posto come capo di gabinetto dell’assessore alle attività produttive di via Aldo Moro. Ora Ferrari nuovamente tornato a Fabbrico, come primo cittadino.

re.p.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *