L’assessore Tutino, indagato nell’inchiesta appalti, lascia la politica : lavorerà in un’azienda di riciclo rifiuti

14/6/2019 – Mirko Tutino, potente assessore con numerose deleghe (fra cui Mobilità e ambiente) nella prima giunta Vecchi, oggi indagato nella maxi inchiesta sugli appalti pilotati del comune di Reggio, ha deciso di lasciare la politica, almeno temporaneamente. Lo ha annunciato in un post sul suoprofilo Facebook: andrà a lavorare in un’azienda privata che si occupa di riciclo dei rifiuti.

Ecco cosa scrive Tutino.

“Inizio un nuovo percorso.

Vorrei ringraziare tutti coloro che in forme diverse in queste ore mi hanno espresso solidarietà e sostegno. Sono molto sereno, in questi 5 anni ho lavorato nell’interesse esclusivo di Reggio Emilia e non ritengo – da amministratore – di avere mai fatto nulla al di fuori delle norme. Esattamente come ho fatto giovedì, continuerò a collaborare con gli inquirenti chiarendo ogni aspetto necessario”.

L’assessore Mirko Tutino

E aggiunge: “La prossima settimana terminerà il mandato amministrativo e io da lunedì inizierò un nuovo impegno professionale per un’azienda privata. Lavorerò nell’ambito che di più – in questi 15 anni di impegno pubblico – mi ha appassionato: quello del riciclo dei rifiuti. Mi concentrerò quindi a tempo pieno su una professione che cambierà molte cose della mia vita (che da quando avevo 21 anni è stata caratterizzata da ruoli e visibilità pubblica). Ridurrò ulteriormente la mia presenza social perché avrò altre priorità”. Mirko Tutino, una lunga storia nel Pd, era passato a Leu-Articolo 1.

Ma è stata una breve parentesi: è tornato a casa e ha richiesto la tessera del Pd.

Condividi

9 risposte a L’assessore Tutino, indagato nell’inchiesta appalti, lascia la politica : lavorerà in un’azienda di riciclo rifiuti

  1. Paolo Rispondi

    16/06/2019 alle 00:42

    Non ho ben capito dove si evincerebbe ciò che scrive Ghiggini quando afferma che Tutino lascerebbe la politica “almeno temporaneamente”. Il post appare molto chiaro.. la scelta è definitiva. cos’è un modo per svilire uno dei pochi politici che va a lavorare? Brutta bestia la faziosità

    • Pierluigi Rispondi

      16/06/2019 alle 11:04

      Se io sono un fazioso, lei è un codardo che insulta gli altri senza mettere nome e cognome. Inoltre non è abbastanza intelligente da capire ciò che si scrive: posto che Rep ha pubblicato il post di Tutino, il “temporaneamente” era una considerazione legata al fatto che una persona con la passione della politica prima o poi torna a impegnarsi. E’ normale, e anzi auspicabile. Il fatto che Tutino ora abbia scelto il lavoro, gli fa solo onore.

      • Natalia A. Rispondi

        16/06/2019 alle 12:31

        Proprio ieri la mia vicina che ha la sorella giornalista a Roma mi ha detto che a forza di ‘pressioni’, pretestuose illazioni, diffamazioni ingiurie e minacce più o meno squallide, ha lasciato definitivamente il mestiere che dobrebbe comprendere la passione di scrivere la verità e per la stessa.

        Bravo Pierluigi,
        un abbraccio.

  2. Fetuso Rispondi

    16/06/2019 alle 08:47

    Minkiaaaaaaaaaaa!!!!

  3. Fausto Poli Rispondi

    16/06/2019 alle 21:38

    Poverini !

  4. Lorena ravagnani Rispondi

    06/10/2019 alle 16:26

    Pero’ quando si è indagati qualcosa non quadra!…diamo tempo al tempo …la magistratura valuterà

  5. Lorena Rispondi

    06/10/2019 alle 17:01

    Quelli in politica tutti sono coinvolti nel rubare!!! La magistratura è tutta comunista e sicuramente verrà assolto!!!!!!…ecco le macchine nuove!

  6. Lorena Rispondi

    01/11/2019 alle 15:20

    Speriamo solo che visto la vicinanza dei paesi Cavriago- bibbiano e la carica politica PD Tu non sia coinvolto anche in qualcosa d altro.spero di no…..VERGOGNATI

  7. Pusher Rispondi

    02/12/2019 alle 21:06

    Signora Lorena ma lei esattamente che sostanze assume?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *