La maxi inchiesta appalti: “Quei vestiti cuciti su misura”
Fantinati: “Indagini anche sul global service Gesta prorogato in Provincia?”

18/6/2019 – Con la maxi inchiesta su appalti e incarichi “pilotati” del comune di Reggio (quindici indagati, fra cui due ex-assessori, il presidente dell’ Asp Reggio e una sfilza di dirigenti comunali) è tornato alla ribalta anche l’affare multimilionario del Global Service della Provincia di Reggio Emilia, di cui si è già occupata la magistratura reggiana. E’ la consigliera di palazzo Allende Cristina Fantinati, commissaria provinciale di Forza Italia, a sollevare la questione con una interpellanza a proposito di Gesta (società prima Ccpl poi Cooservice) capofila dell’appalto Global Service da 11 milioni 800 mila euro per la gestione degli impianti degli edifici comunali: appalto su cui indaga appunto la Procura, che ha perquisito gli uffici comunali quattro giorni dopo il ballottaggio.

Cristina Fantinati

Ma proprio cordata guidata da Gesta (con Manutencoop e Consorzio Koinos all’epoca “braccio” della Cna) ha gestito analogamente gli impianti tecnologici degli edifici che fanno capo alla provincia, aggiudicandosi l’appalto (unica concorrente) nel 2012 sino al 2016, poi prorogato a colpi di atti straordinari sino al 2018 sino a quando è stato bandita una nuova gara vinta, questa volta, direttamente da Manutencoop.

Fantinati non usa mezza termini: “Ho sempre parlato in proposito di vestiti cuciti su misura“. E per questo chiede al presidente Zanni di sapere se siano in corso indagini anche sul Global Service “prorogato” della provincia o su altri appalti di palazzo Allende.

“Dopo aver appreso le notizie sulle indagini della Procura – scrive la consigliera Fantinati – che hanno coinvolto il Comune di Reggio Emilia e che avrebbero portato alla luce, tra il 2016 e 2017, irregolarità nelle gare e nelle procedure di affidamento da parte dell’amministrazione comunale in sei diversi ambiti, tra i quali anche l’affidamento a Gesta Spa dei servizi “Global Service” per la gestione del riscaldamento, dell’energia e di tutta la manutenzione degli edifici comunali, ho inevitabilmente associato queste notizie al fatto che anche la Provincia di Reggio Emilia aveva in essere nel 2016 e nel 2017 un contratto Global Service molto simile e proprio con Gesta Spa, sempre per la gestione del riscaldamento, dell’energia e di tutta la manutenzione degli edifici della Provincia, contratto più e più volte prorogato con atti straordinari, l’ultimo dei quali presentato in Consiglio Provinciale nell’Ottobre 2017″.

L’esponente di Forza Italia approfondisce la questione, rilevando come tale servizio Global Service avesse “la durata di 5 anni dal 01/01/2012 al 31/12/2016″ e fosse affidato all’opera a GESTA Spa di Cavriago, capogruppo-mandataria; aMANUTENCOOP, mandante; e al consorzi KOINOS SOC. CONS. A R.L., mandante”.

Alla scadenza del 31/12/2016 “era stato eccezionalmente prorogato per un ulteriore annualità (anno 2017), con una previsione di spesa a bilancio di 20.540.780 euro totali. Poi, soltanto nel 2018, la Provincia ha appaltato il servizio integrato Global Service a RTI Manutencoop Facility Management Spa, mandataria; C.I.M.S. Scrl, mandante”.

“Ho sempre contestato le modalità di questi affidamenti in Consiglio – afferma Fantinati – e ho sempre dichiarato che questi appalti sembrano essere dei vestiti cuciti su misura soltanto per certe realtà, anche perché escludono la maggior parte delle partite Iva, tanto che sono sempre gli stessi soggetti che si aggiudicano questi mega affidamenti per tanti anni e per cifre da capogiro.

Ho pertanto depositato una interpellanza da discutere nel prossimo Consiglio Provinciale per chiedere al Presidente se sia a conoscenza di indagini che riguardano anche la Provincia, in merito all’affidamento a Gesta Spa del contratto di servizio Global Service o all’affidamento di altri servizi e se intenda prendere provvedimenti di qualsiasi tipo, anche soltanto di tipo preventivo, in merito a tali fatti”.

L’INTERROGAZIONE SU GESTA

Gruppo TERRE REGGIANE

Al Presidente della Provincia di Reggio Emilia

E p.c. al Presidente del Consiglio Provinciale di Reggio Emilia

INTERPELLANZA

Premesso che

abbiamo appreso in questi giorni dalla stampa delle indagini della Procura che hanno coinvolto il Comune di Reggio Emilia e che avrebbero portato alla luce, tra il 2016 e 2017, irregolarità nelle gare e nelle procedure di affidamento da parte dell’amministrazione comunale in sei diversi ambiti, tra i quali anche l’affidamento a Gesta Spa dei servizi “Global Service” per la gestione del riscaldamento, dell’energia e di tutta la manutenzione degli edifici comunali;

Considerato che

anche la Provincia di Reggio Emilia aveva in essere nel 2016 e nel 2017 un contratto Global Service con Gesta Spa per la gestione del riscaldamento, dell’energia e di tutta la manutenzione degli edifici della Provincia, più e più volte prorogato con atti straordinari, l’ultimo dei quali presentato in Consiglio Provinciale nell’Ottobre 2017

in particolare, tale servizio Global Service aveva la durata di 5 anni dal 01/01/2012 al 31/12/2016 ed era stato all’epoca affidato a GESTA Spa di Cavriago, capogruppo-mandataria; MANUTENCOOP, mandante; KOINOS SOC. CONS. A R.L., mandante

tale contratto Global Service alla scadenza del 31/12/2016 era stato eccezionalmente prorogato per un ulteriore annualità (anno 2017), con una previsione di spesa a bilancio di € 20.540.780,00 totali

e che soltanto nel 2018 la Provincia di Reggio Emilia ha appaltato il servizio integrato Global Service a RTI Manutencoop Facility Management Spa, mandataria; C.I.M.S. Scrl, mandante

Si chiede al Presidente della Provincia di Reggio Emilia

se sia a conoscenza di indagini che riguardano anche questo Ente in merito all’affidamento a Gesta Spa del contratto di servizio Global Service

se sia a conoscenza di indagini che riguardano questo Ente in merito all’affidamento di altri servizi

se intenda prendere provvedimenti di qualsiasi tipo, anche soltanto di tipo preventivo, in merito a ciò di cui trattasi in premessa.Cristina Fantinati – Capogruppo Terre Reggiane

Condividi

Una risposta a 1

  1. Antelope Cobbler Rispondi

    19/06/2019 alle 12:50

    Nel corso degli anni le varie Coop si sono divise anche gli appalti per la realizzazione di opere comunali: se si vanno a cercare le carte, si tscoprirà il magazzino delle farmacie riunite è stato appaltato a Unieco che lo ha sub appaltato a Gesta che a propria volta lo ha sub appaltato a Simtek (Coopservice), la quale lo ha sub appaltato ad alcuni artigiani. Un passaggio di mani “leggermente” irregolare.
    Del resto anche il Comune di Reggio Emilia ha barattato dei project financing fatti da Gesta ( solo loro in gara) in cambio di appalti di gestione fatti a tavolino.
    Sono cose che vanno avanti da anni, ma solo oggi qualcuno se ne accorge?

Rispondi a Antelope Cobbler Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *