La Casa dei Burattini di Otello rinasce a Corte Tegge: grande festa inaugurale

Prende di nuovo vita venerdì 21 giugno alle ore 18.30 “La casa dei Burattini di Otello Sarzi” con il taglio del nastro e una festa che sanciscono la riapertura del Museo nella nuova sede di via Buozzi a Corte Tegge (Cavriago), dove d’ora in poi sarà possibile ammirare le meravigliose opere del grande Otello Sarzi Madidini, che costituiscono un patrimonio riconosciuto a livello mondiale per l’arte delle marionette e dei burattini. Intervengono fra gli altri Mauro Sarzi, figlio di Otello, con una sua performance, e l’assessore regionale Mezzetti.

Otello Sarzi Madidini


Questo il programma:
ore 17,30

Apertura della festa con “Prova a dar Voce” con Isabella Polisena & Tommaso Romoli,
I bambini di tutte le età potranno dar voce a un burattino.

Laboratorio “C’era una volta e ancora c’é” di Raffaella Perrotta
Creazioni di storie con la tecnica del binomio fantastico di G. Rodari

“Incursioni Burattinesche” animate da Sabina Ressia & Vittorio Pioli
ore 18,30 Performance di Mauro Sarzi

Mauro Sarzi

Saluto da parte delle autorità presenti:
Rossella Cantoni – Presidente Fondazione Famiglia Sarzi
Francesca Bedogni – Sindaco di Cavriago
Gianluca Paoli – Sindaco di Bagnolo in Piano
Gianni Borghi – Presidente Fondazione Manodori
Vera Romiti – Vicepresidente AUSER Provinciale
Mattia Mariani – Direttore di Telereggio
Pietro Mussini – Progettista allestimento
Conslusioni Massimo Mezzetti – assessore alla cultura Regione Emilia-Romagna

Taglio del nastro ed inizio delle visite guidate

A seguire aperitivo inaugurale
ore 19,30

Otello Sarzi con Federico Fellini

Performance in baracca compagnia Allorquando “Qui, una volta, era tutta campagna”
ore 19.45

Spettacolo a cura di Isabella Polisena “Prova aperta di storia a colori”
In un mondo di fole a colori… alcune prendono forma.

Burattini di Otello Sarzi, nella sede precedente di via del Guazzatoio
Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. ;)) Rispondi

    23/06/2019 alle 08:00

    G R A N D I O S O

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *