Incendio in comunità per minori: condannato a 4 mesi, ragazzo di 18 anni finisce in carcere

30/6/2019 – Era ospite di una comunità per minori quando veniva sorpreso da un’operatrice della struttura a dar fuoco a diversi rotoli di carta igienica in un bagno, dopo che erano stati innescati altri incendi in varie stanze della zona notte, dalle quali erano stati visti uscire altre 3 minori.

Le fiamme domate dalla stessa operatrice avevano danneggiato la tenda da doccia di uno dei due bagni, la porta di una stanza da letto, una sedia in plastica e gli interruttori elettrici posti nel corridoio. Condotte delittuose quelle commesse dai quattro minori come ritorsione ai rimproveri loro rivolti la sera precedente da un operatore della comunità.

Per questi fatti i 4 erano stati denunciati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Bologna per il reato di danneggiamento seguito da incendio. Per uno dei 4 responsabili, oggi 18enne e residente a Sant’Ilario d’Enza, il Tribunale dei Minori di Bologna ha emesso sentenza di condanna a  4 mesi di reclusione. La sentenza divenuta irrevocabile ha visto l’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura presso il Tribunale per i Minorenni di Bologna emettere l’ordine di carcerazione, eseguito ieri mattina dai carabinieri di Sant’Ilario d’Enza che hanno portato il 18enne in caserma e quindi lo hanno tradotto all’istituto penale per minorenni di Bologna.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *