Darku, il palpeggiatore pericoloso, non è matto: è finito in carcere dopo due tentate rapine

13/6/2019 – E’ finito in carcere ieri sera, a disposizione del pm Giacomo forte, il filandese Darku Koku Asare Lauri, di 28 anni, un personaggio pericoloso che in mattinata aveva aggredito due donne davanti alla stazione, per ottenere dei soldi, e con una mazza averva seminato il panico tra i passanti, che hanno tempestate di chiamate il 113. La polizia lo ha preso e accompagnato in ospedale per verificare se vi fossero le condizioni per un Trattamento sanitario obbligatori. Evidentemente però il filandese non è uno squilibrato, perchè i medici lo hanno dimesso. Uscito dall’ìospedale, è stato riportato in Questura e qui, alla luce della gravità dell’accaduto, è stato portato in via Settembrini. Le Volanti hanno anche ritrovato la mazza usata dal finlandese, abbandonata in un cassonetto.
L’ 8 giugno Darku aveva palpeggiato un’agente della Polfer, masturbandosi davanti a lei: arrestato per violenza sessuale, era stato rimesso in libertà dal giudice di Reggio, che ha considerato i reati di “lieve entità”, raccomandando però il Trattamento sanitario del soggetto.

Mercoledì sera la polizia lo aveva fermato di nuovo in stanzione: brandiva un grosso coltello da cucina. era stato denunciato a piede libero e rimesso in libertà. Ma poche ore dopo le nuove aggressioni e infine l’arresto.

Condividi

Una risposta a 1

  1. Elogio dell'equilibrio Rispondi

    14/06/2019 alle 11:03

    Non è lui lo squilibrato (parliamone),
    ma è lo Stato italiano purtroppo che è da TSO ormai da tanto tempo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *