Domenica pontificale per i 400 anni della basilica della Ghiara: celebra il cardinale Parolin

11/5/2019Domenica 12 maggio, alle 11, il segretario di Stato di papa Francesco, cardinale Pietro Parolin, presiederà il Pontificale nella Basilica della Madonna della Ghiara a Reggio Emilia. Concelebrano i vescovi di tutta l’Emilia-Romagna.

Il 12 maggio 1619, esattamente 400 anni fa, con una cerimonia memorabile Reggio Emilia inaugurava il nuovo Tempio della Ghiara, edificato per ospitare l’immagine miracolosa della Madonna, dipinta dal Bertone su disegno di Lelio Orsi. Sono questi dunque i giorni più importanti dell’Anno giubilare diocesano iniziato il 29 aprile, con l’apertura solenne della porta della Basilica da parte del vescovo Camisasca, e che si protrarrà sino all’8 dicembre con pellegrinaggi al santuario mariano più importante dell’Emilia, con numerose iniziative religiose, a sfondo culturale e soprattutto – come indicato dal vescovo Camisasca – con un forte messaggio di rigenerazione spirituale. Il pellegrinaggio – ha sottolineato nel corso del pontificale del 29 aprile – «non sarà un’espressione esteriore di semplice devozione – anche se questa non deve mai mancare – ma più profondamente potrà coincidere, se lo vorremo, con il desiderio profondo di un’autentica conversione, di un sincero cambiamento di vita».

Il vescovo aprela porta della Basilica per il giubileo della Ghiara


Da ciò la concessione dell’indulgenza plenaria ai pellegrini, a coloro che pregheranno davanti al quadro miracoloso della Madonna della Ghiara e alle persone impossibilitate a uscire di casa, costituisce l’aspetto più emergente dal punto di vista religioso.
Non solo. Il vescovo incoraggia a chiedere «miracoli» alla Madonna della Ghiara, come fu concesso al giovane Marchino: «Non solo possiamo, ma dobbiamo chiedere il miracolo», ha sottolineato: «Qualunque miracolo nasca dalle nostre necessità fondamentali, come il miracolo della guarigione, della riconciliazione, del perdono, della pazienza. E così anche i miracoli più piccoli, che possono sembrare secondari, ma che davanti a Dio sono ugualmente importanti: il miracolo del lavoro, dell’amicizia, del ritrovamento di una cosa cara». Ma «dentro ogni domanda particolare di miracolo per sé o per altri, ciò che rende veramente autentica la nostra supplica, è la richiesta del miracolo della fede. Senza fede non si possono ottenere miracoli».

Papa Francesco e il cardinale Parolin, Segretario di Stato vaticano


E’ con questo spirito, dunque, che Reggio Emilia si prepara a una giornata straordinaria di fede e di festa, domenica 12 maggio, con la Messa alle 11, nella Basilica di corso Garibaldi, presieduta dal Cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato di Papa Francesco, con l’intervento di tutti i vescovi reggiani e dell’Emilia-Romagna. Il pontificale sarà sottolineato da un grande concerto di campane a cura dell’Unione campanari reggiani.
Nella giornata di sabato 11, invece, Reggio Emilia ospita l’incontro internazionale dell’Ordine dei Servi di Maria, ai quali storicamente è affidata la cura della Basilica. Alle 18, inoltre, nei locali del museo della Ghiara viene inaugurata la mostra «Quattrocento anni a ritroso», curata da Zeno Davoli: cento oggetti, , incisioni, documenti, opere d’arte devozionale che ricostruiscono il primo secolo del culto della Madonna della Ghiara: intervengono Massimo Mussini e il curatore.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *