Grissin Bon regala il sorriso al PalaBigi: vittoria in volata su Vanoli
Ma ora cominciano i processi

DI PAOLO COMASTRI

Paolo Comastri

13/5/2019 – Successo in volata per Reggio Emilia ( 82 – 81 ) che chiude una stagione a dir poco complicata regalando un sorriso al proprio pubblico al PalaBigi con una vittoria contro la Vanoli seconda della classifica.

Priva di qualsiasi stimolo, il match si preannunciava, come dire, leggero; e così è stato.

Ne è nata una partita divertente e soprattutto ad alto punteggio, e non poteva essere altrimenti con Cremona già certa della seconda posizione e Reggio Emilia ormai salva matematicamente.

Finisce come detto 82-81 per i padroni di casa con, nell’ultimo minuto, i due team che si superano più volte; alla fine sono decisivi due tiri liberi di Patrick Richard (8+7+4 assist).

Per Reggio il Top scorer è Darius Johnson-Odom, che chiude con 26 punti e 6 falli subiti. In doppia cifra anche Michael Dixon con 11 punti più 2 assist.


Per la Vanoli Vojislav Stojanovic rkealizza 19 punti, conditi da 6 rimbalzi, 2 assist e 2 recuperi, mentre Giampaolo Ricci (errore sull’ultimo tiro) chiude con una doppia-doppia da 13 punti e 12 rimbalzi.

Saunders Wesley Grissin Bon Reggio Emilia – Vanoli Cremona LBA Lega Basket Serie A – 2018/19 Varese, 12/05/2019 Foto Ciamillo

Ora, conclusa questa tribolatissima e per certi versi incomprensibile stagione, iniziano, devono iniziare i….”processi”. Strategie palesemente sbagliate, scelte tecniche a dir poco opinabili, gestione societaria apparsa spesso in affanno.

Il patron, “San” Stefano Landi, subito dopo la conclusione della partita ha annunciato a breve una conferenza stampa.

Ottimo; attendiamo quindi con ansia di conoscere le risposte ai quesiti basilari per comprendere con quali risorse, con che squadra e con che staff tecnico la Pallacanestro Reggiana affronterà il prossimo campionato.

Ad iniziare dalla risposta più importante; quale sarà l’impegno economico di Landi nella società.

A seguire a chi verrà affidata la conduzione tecnica, praticamente scontata la non conferma di Pillastrini, è gettonatissimo il nome di Pino Sacripanti anche se le sue alte richieste economiche, si parla di una cifra, al netto, di circa 160.000 euro, lo allontanano da Via Martiri della Bettola; piano “ B “ Maurizio Buscaglia in uscita da Trento e “ C “ Eugenio Dalmasson pure lui ai saluti con Trieste.

Fondamentale anche la decisione sul DS Alessandro Frosini, peraltro con ancora un anno di contratto; finito nell’occhio del ciclone quale responsabile della deludente stagione con una discutibilissima impostazione tecnica iniziale rivelatasi poi tanto sbagliata che sono occorse, di fatto, ben quattro squadre assemblate in corso d’opera per raggiungere una tribolatissima salvezza.

Last but not least.. che squadra impostare, ad iniziare dall’elenco…partenze.

Paolo Comastri

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *