Daspo urbano a napoletano che bivaccava sotto i portici del Valli: divieto di accesso ai giardini e alla zona dei teatri per 5 anni

21/5/2019 – Il Questore di Reggio Emilia ha emesso un altro “Daspo urbano” valevole per la città di Reggio Emilia.
Destinatario della misura questa volta è un napoletano di 49 anni, I.A., di Afragola, classe 1970 con residenza in Piazza Prampolini n.1 (la sede municipale) di fatto senza fissa dimora, a cui sarà vietato per cinque anni l’accesso all’area del Parco del Popolo e del Teatro Municipale Romolo Valli, circoscritta da Piazza Martiri del 7 luglio, Piazza della Vittoria, Viale Allegri, Viale Isonzo e Viale Nobili.
Il napoletano, con precedenti penali per reati contro il patrimonio come truffa e ricettazione, è caduto nella reta della polizia a seguito dei controlli attuati nel centro cittadino da parte della squadra Volanti. E’ stato controllato e identificato per il 22 aprile e 29 aprile sotto i portici del Teatro Valli mentre bivaccava “in modi e atteggiamenti indecorosi” tracannando alcolici in compagnia di altri cittadini noti alla polizia come pregiudicati.
Pertanto, potendolo considerare una minaccia per la sicurezza pubblica, il Questore di Reggio Emilia ha adottato il Daspo nei suoi confronti col divieto di accedere all’area del Parco del Popolo e dei Teatri per i prossimi 5 anni.

Condividi

Una risposta a 1

  1. CittàDroni Rispondi

    22/05/2019 alle 11:24

    Bravo il Questore! Ma gli altri cittadini noti alla polizia come pregiudicati continuano a gironzolare indisturbati…?

    ;((

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *