Pesta la moglie e frusta la figlia: uomo di 45 anni allontanato da casa

1/4/2019 – Una nuova, drammatica vicenda di violenza in famiglia è venuta alla luce a Scandiano dall’intervento dei servizi sociale e dalle indagini dei Carabinieri. Veri e propri pestaggi perpetrati da un uomo di 45 anni, denunciato alla procura per maltrattamenti e nei confronti del quale il gip di Reggio Emilia, su richiesta della stessa procura, ha ordinato la misura cautelare coercitiva dell’allontanamento dalla casa familiare, con la prescrizione del divieto di avvicinamento alle vittime. L’ordinanza è stata eseguita dai carabinieri della Tenenza di Scandiano.

Ad attivare i militari erano stati i sanitari del Santa Maria Nuova, quando al pronto soccorso è arrivata una minorenne picchiata dal padre: aveva arrossamenti e segni evidenti di percosse sulle gambe e sulle braccia. La mattina stessa, l’adolescente era stata frustata dal padre con un ramo, sulle gambe e sulle braccia, per aver poltrito un po’ a letto. Gli insegnanti dell’istituto reggiano da lei frequentato si sono accorti dei segni e hanno allertato i servizi sociali, che in breve hanno accompagnato la ragazzina al pronto soccorso.

Nel corso delle indagini per l’ipotesi di maltrattamenti famigliari, i carabinieri scandianesi hanno raccolto diverse testimonianze sulle violenze inflitte a sua moglie dal padre della studentessa. La donna, in sostanza, veniva presa a schiaffi e colpita con ferocia in tutte le parti del corpo. Da qui la denuncia del padre-padrone, nonostante il tentativo della moglie di minimizzare l’accaduto come “normali litigi” e la decisione del giudice di allontanare l’uomo da casa.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *