Montagna reggiana, multa salata a ristorante con poca igiene. Il Nas sequestra 60 chili di alimenti

19/4/2019 – I Carabinieri del NAS di Parma, nell’ambito dei servizi volti a garantire la sicurezza alimentare hanno proceduto al controllo ed ispezione igienico sanitaria di alcuni ristoranti dell’Appennino reggiano.

In un ristorante i militari del Nucleo Antisofisticazione e Sanitaria di Parma hanno rinvenuto all’interno dei pozzetti frigo 60 chili di prodotti alimentari semilavorati vari (brodi, ragù, tranci di carne e prodotti ittici) privi di qualsiasi informazione di rintracciabilità (indicazioni relative a alla provenienza, data di confezionamento e scadenza).

Rilevate inoltre carenze igienico sanitarie, con particolare riferimento alle superfici del locale cucina e nei locali adibiti a dispensa, con sporco e ragnatele. Gli alimenti sono stati sequestrati mentre al legale responsabile della citata attività, un ristoratore reggiano, sono state comminate sanzioni per 3 mila 440 euro. Il valore commerciale dei prodotti alimentari sequestrati ammonta ad euro 600 circa.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *