Truffa dei diamanti: Banco Bpm sospende il direttore generale e due dirigenti

1/3/2019 – Affare diamanti, cominciano a rotolare teste “eccellenti”. Il Banco Bpm ha sospeso il direttore generale e altri due dirigenti indagati dalla procura di Milano per lo scandalo dei diamanti della Intermarketing Business Diamond. Lo ha comunicato la stessa banca, una delle più esposte nello scandalo (e dove hanno acquistato i diamanti, a un prezzo superiore alo reale valore delle pietre, anche centinaia di investitori reggiani) e che ha subito un sequestro preventivo di di oltre 86 milioni di euro, su un totale di 700 disposti dalla Procura nei confronti di 5 istituti di credito e numerosi indagati.

Una cascata di diamanti

I manager sospesi dal servizio, come riferisce un comunicato dell’istituto, sono il direttore generale Maurizio Faroni, Pietro Gaspardo (già responsabile pianificazione e marketing retail della banca) e Angelo Lo Giudice (responsabile compliance, incaricato della correttezza delle procedure). <Nel ribadire la natura cautelare del provvedimento assunto> Bpm si dichiara <pienamente confidente nell’operato dell’autorità giudiziaria a tutela di tutti i soggetti coinvolti”.


La Idb di Milano, che in altri tempi macinava utili per miliardi di euro, è stata dichiarata fallita il 19 gennaio: faceva capo al manager reggiano
Claudio Giacobazzi, trovato morto nel maggio 2017 in una stanza d’albergo nei pressi di casello autostradale reggiano. Aveva 65 anni, ed era sotto inchiesta proprio per l’affare dei diamanti venduti agli sportelli bancari (pare che gli istituti dovessero limitarsi a mettere a disposizione del materiale pubblicitario) che ha mietuto migliaia di vittime tra i risparmiatori del centro Nord: tra questi anche Vasco Rossi, che proprio alla Bpm aveva acquistato pietre preziose per oltre due milioni di euro.

Maggio 2018: la manifestazione degli investitori in diamanti davanti al Banco Bpm di Reggio Emilia

L’indagine di Milano, oltre ad accertare le responsabilità nella truffa, cercherà di arrivare a capo anche a capo dell’origine di migliaia e migliaia diamanti oggetto delle transazioni, e come e da chi erano stati reperiti sul mercato internazionale.

Claudio Giacobazzi
Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *