Emak, utile 2018 a 25,6 milioni. Dividendo 4,5 centesimi per azione

14/3/2019 – Venticinque milioni 600 mila euro di utile netto contro i 16,4 milioni dell’esercizio precedente, e una proposta di dividendo di 4,5 centesimi di euro per azione. Sono cifre contenute nel bilancio 2018 (della società e consolidato) approvato dal consiglio di amministrazione Il Consiglio di Amministrazione di Emak S.p.A. La società di Bagnolo in piano, quotata al segmento Star di Borsa Italiana, è a capo di uno dei maggiori gruppi a livello globale nei settori dell’outdoor power equipment, delle pompe e del water jetting, e dei relativi componenti ed accessori

RISULTATI CONSOLIDATI DELL’ESERCIZIO 2018

Il Gruppo Emak ha realizzato ricavi consolidati pari a € 452,8 milioni, rispetto a € 422,2 milioni dello scorso esercizio, in aumento del 7,3%. Tale incremento deriva dal contributo della variazione di area di consolidamento per 7,1%, dall’effetto negativo del cambio per 1,4% e da una crescita organica per 1,6%. L’esercizio ha visto una performance positiva del segmento Pompe e High Pressure Water Jetting (+32% rispetto al 2017), che ha beneficiato sia della crescita organica (+3,7%) che del pieno consolidamento del gruppo Lavorwash. L’Outdoor Power Equipment ha registrato una leggera flessione (-1,6%) dovuta principalmente alla stagione negativa per i prodotti da giardinaggio che ha influenzato anche il settore Componenti e Accessori. Il calo delle vendite di quest’ultimo (-9,6%) ha inoltre risentito della cessione nel corso dell’esercizio della società Raico S.r.l.. A parità di area di consolidamento il ritardo sarebbe stato dell’1,5%.

L’EBITDA (*) dell’esercizio ha raggiunto il valore di € 49,4 milioni (€ 50,8 milioni adjusted), rispetto a € 43,9 milioni del 2017 (€ 45,6 milioni adjusted). L’incidenza percentuale sui ricavi si attesta al 10,9% (11,2% adjusted) rispetto al 10,4% (10,8% adjusted) del 2017.

L’EBIT è stato pari a € 34 milioni, contro € 30 milioni dello scorso esercizio. Il dato 2018 include svalutazioni per un ammontare di € 0,6 milioni (in linea con quanto registrato nel 2017).

Il risultato netto del 2018 è pari a € 25,6 milioni, contro € 16,4 milioni del 2017. Nel corso del 2018, sono state iscritte plusvalenze e sopravvenienze attive finanziarie per un ammontare complessivo pari a € 4,5 milioni.

L’autofinanziamento gestionale (*) è pari a € 41,1 milioni, contro € 30,4 milioni del 2017.

La posizione finanziaria netta passiva si è attestata a € 117,4 milioni contro € 125,3 milioni al 31 dicembre 2017.

Gli investimenti in immobilizzazioni materiali e immateriali effettuati nel corso dell’esercizio 2018 ammontano a complessivi € 18,2 milioni, concentrati in innovazione di prodotto e processo.

Il patrimonio netto consolidato al 31 dicembre 2018 è stato pari a € 205,8 milioni contro € 187,5 milioni al 31 dicembre 2017.E

Acquisizione del 30% di Agres Sistemas Eletrônicos SA

In data 25 gennaio 2019 la controllata Tecomec S.r.l. ha completato l’acquisto del 30% del capitale sociale di Agres Sistemas Eletrônicos S.A. (“Agres”), società brasiliana con sede a Pinais (Paranà) attiva nello sviluppo e nella fornitura, principalmente sul mercato locale, di sistemi elettronici (software, hardware e relativi servizi) destinati a macchine agricole, in particolare macchine da irrorazione e diserbo e seminatrici.

L’operazione rientra nella strategia di crescita per linee esterne del Gruppo attraverso l’ampliamento e completamento della propria gamma prodotti.

La società ha realizzato nel 2017 un fatturato di 26,6 milioni di Reais ed un EBITDA di circa 6,2 milioni di Reais. Il controvalore dell’operazione è stato pari a 11,7 milioni di Reais (pari a circa 2,8 milioni di Euro). Gli accordi che regolano l’operazione prevedono inoltre Put&Call Option su un’ulteriore quota del 55% da esercitarsi nel 2023.

Outlook

Per il 2019 le prospettive del Gruppo rimangono di cauto ottimismo pur in uno scenario esterno caratterizzato da persistente incertezza macroeconomica. Il Gruppo proseguirà nella sua politica di investimenti in innovazione e sviluppo prodotto e di razionalizzazione dei propri processi interni con l’obiettivo di generare valore per tutti i propri stakeholder.

Assemblea degli azionisti

Proposta di dividendo

Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di proporre all’Assemblea degli Azionisti, convocata per il prossimo 30 aprile 2019, la distribuzione di un dividendo pari a 0,045 euro per azione (cedola n. 22). Il dividendo, se approvato, andrà in pagamento il 5 giugno 2019, con data stacco 3 giugno, e record date 4 giugno.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *