Tragedia in Alto Adige, morta dopo 40 giorni la mamma della piccola Emily

14/2/2019 – E’ morta il 13 febbraio all’ospedale di Modena dove era ricoverata Renata Dyakowska, madre di Emily Formisano, la bimba di otto anni morta il 4 gennaio per un incidente con lo slittino sulle piste del Corno del Renon, in Alto Adige.


    La donna, 38 anni, di origine polacca, viveva a Reggio emilia con la figlioletta e col marito. Dopo l’incidente era stata trasferita – a fine gennaio – nella terapia intensiva del Policlinico di Modena, sia per ottenere un riavvicinamento a casa sia per le specifiche competenze del reparto nel trattare le patologie che aveva riportato. Nonostante tutte le terapie messe in atto, le sue condizioni non sono mai migliorate ed è morta dopo 40 giorni di agonia.


Renata Dyakowska

La tragedia nelle Alpi Sarentine era avvenuta il 4 gennaio: Renata era su uno slittino con la figlia Emily, e intendeva imboccare una pista tranquilla che porta a un rifugio. Per un errore fatale, forse indotto anche dal fatto che la segnalazione era solo in tedesco, ha imboccato una pista per sciatori esperti, vietata agli slittini proprio a causa della pendenza: ha subito perso il controllo del mezzo, che si è schiantato contro un albero, e la piccola Emily era morta sul colpo .

(ansa.it)

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *