Il genovese Ivano Bosco nuovo segretario della Cgil reggiana, per mettere fine alle lotte intestine

22/2/2019 – Sarà Ivano Bosco, 66 anni, già nome di primo piano della Filt e sino all’ottobre scorso segretario generale della Cgil di Genova, il nuovo segretario della Cgil di Reggio Emilia. Con una soluzione esterna, come annunciato da tempo dai “centri regolatori” di Roma e di Bologna, sarà sbloccata la crisi innescata dal siluramento di Guido Mora, avvenuto nel segreto dell’urna al congresso di ottobre con 75 voti contro 66, e che si è tradotto in quattro mesi di braccio di ferro tra le diverse componenti con la paralisi della Camera del Lavoro, senza segretario da 4 mesi e con la gestione ordinaria affidata alla reggente Simona Campari.

Ivano Bosco (frame da Telereggio)

La nomina di Ivano Bosco, frutto di un compromesso al quale ha lavorato alacremente il reggiano Maurizio Landini, nuovo n. 1 della Cgil nazionale, sarà votata dall’assemblea generale convocata il 7 marzo, alla presenza dello stesso Landini, del segretario regionale Luigi Giove e altri dirigenti nazionali del sindacato. Sarà necessariamente una segreteria di transizione col compito principale di raccogliere i cocci e ricostruire l’unità interna del sindacato, per arrivare a un nuovo congresso straordinario.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *