Il gruppo Pini entra in Ferrarini
La bresaola “mangia” il prosciutto cotto

18/2/2019 – E’ il gruppo Pini di Sondrio, colosso internazionale della bresaola e della macellazione dei maiali, il cavaliere bianco che intende entrare in Ferrarini spa. La notizia è stata confermata questa mattina nel corso di un incontro con i sindacati sulle sorti del gruppo Ferrarini (su cui gravano tre concordati con riserva) tenuto nella sede di Rivaltella, presenti Lisa Ferrarini, il commissario della casa madre Bruno Bartoli, del salumificio Vismara Cadoppi e i commercialisti della famiglia Ferrarini.

La sede del gruppo Ferrarini a Rivaltella

Non è ancora nota, tuttavia, l’entità dell’impegno del Gruppo Pini, che comunque sembra destinato ad acquisire il pacchetto di maggioranza, con la famiglia Ferrarini in posizione di socio operativo, che manterrebbe una quota di minoranza.

Confermato anche l’ingresso del gruppo romagnolo Amadori nel salumificio Vismara ma anche in questo caso il contratto di cessione è ancora sottoposto a verifiche e limature, quindi non è stata resa nota la quota di Vismara che sarà acquisita da Amadori. Intanto lo stabilimento dei prosciutti cotti di Rivaltella continua ad operare in regime transitorio, in vista della dismissione per concentrare tutta la produzione nel grande stabilimento di Rivalta. Decisioni comunque che dipendono dagli orientamenti del nuovo socio.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.