Sport per i ragazzi disabili: dieci scuole del reggiano aderiscono al progetto Lions

4/12/2018 – Per il terzo anno consecutivo i Lions Club reggiani della IV Circoscrizione promuovono il progetto “Adotta una Scuolanegli Istituti scolastici della provincia di Reggio Emilia, l’iniziativa dedicata agli studenti disabili ideata dal Distretto Lions 108 Tb-Zona 14 e 15 e realizzata insieme al corpo docenti degli istituti, grazie al coordinamento del Comitato italiano paralimpico della Regione Emilia Romagna.

Il progetto prevede percorsi speciali di educazione motoria e sportiva, alternativi alle ore di Educazione fisica, finalizzati all’autonomia e al benessere degli studenti disabili, senza oneri per le famiglie e per le scuole. Al fine di favorire il principio di inclusività attraverso la valorizzazione delle differenze, indicatore di qualità nella valutazione degli istituti scolastici, alle attività di educazione motoria e sportiva partecipano a rotazione anche gli studenti normodotati.

I dettagli sono stati presentati nel corso di una conferenza stampa nella Sala del Consiglio della Provincia di Reggio Emilia, alla quale hanno partecipato Enrico Prandi e Andrea Baldrati dei Lions,  il coordinatore del progetto Fulvio Neri, Ilenia Malavasi vicepresidente della provincia e sindaco di Correggio, il sindaco di Reggio emilia Luca Vecchi, il presidente della fondazione sport Rozzi e Mariapia Pieracci responsabile educazione sportiva dell’ufficio scolastico provinciale.

 “E’ un progetto di cui andare orgogliosi, perché non solo garantirà maggiori opportunità a 200 studenti disabili attraverso lo sport, che ha un rilievo educativo importante, ma coinvolgerà intere classi, assumendo dunque anche un valore di cittadinanza perché è nell’aula scolastica che si costituiscono i presupporti di una comunità civile nella quale tutti si aiutano e nessuno viene escluso –  ha detto Malavasi – Oggi alunni e studenti disabili sono circa 2.800, 800 dei quali alle superiori, pari al 3,4% della popolazione scolastica provinciale, con una percentuale tra le più elevate a livello nazionale”.

“Ad oggi sono dieci gli istituti di istruzione della nostra provincia che hanno aderito al progetto, – ha spiegato Enrico Prandi, delegato della IV Circoscrizione del Distretto Lions 108 Tb per il service Adotta una scuola – con il coinvolgimento di oltre 600 studenti, di cui circa 200 con disabilità, che usufruiranno di 19 progetti differenti insieme all’intera classe fino alla fine dell’anno scolastico”.

Cecilia Camellini, grande campionessa paralimpica di nuoto

“Gli studenti potranno cimentarsi in diverse discipline sportive sempre adeguate alle loro esigenze; il Comitato italiano paralimpico, infatti, dopo aver effettuato una analisi scrupolosa e competente, assegna gli istruttori in base ai bisogni di ogni istituto” ha sottolineato Fulvio Neri.

Gli istituti della provincia di Reggio Emilia che hanno aderito sono sei nel Comune di Reggio Emilia (gli istituti di istruzione superiore Angelo Motti, Galvani Iodi, Antonio Zanelli, l’Istituto tecnico Scaruffi-Levi-Tricolore, il Liceo Artistico Gaetano Chierici e l’Istituto Comprensivo Enrico Fermi) e quattro in  provincia (gli istituti di istruzione superiore Silvio D’Arzo a Montecchio, Piero Gobetti a Scandiano, Convitto Nazionale Rinaldo Corso a Correggio, Bertrand Russel a Guastalla).

Gli studenti saranno impegnati in diverse discipline sportive tra cui atletica, avviamento all’equitazione, nuoto, acroyoga, danza moderna, bocce, ciclismo ed handbike, baskin, attività di sitting volley, (con formazioni miste di ragazzi disabili e normodotati).

Il Lions Club a Reggio Emilia

Il Lions Club è presente sul territorio della provincia di Reggio Emilia da 60 anni. Sono oltre 400 i soci suddivisi in 11 club raggruppati in due Zone, che fanno parte del Distretto 108 Tb e del Multidistretto 108 Italy. Molte le azioni, chiamate service, che i Lions svolgono per rispondere a esigenze specifiche del territorio: dalla salute, con attività di informazione e prevenzione per giovani e adulti, allo sport, con particolare attenzione verso i giovani ai quali sono dedicati progetti di scambio che ogni anno danno la possibilità a molti ragazzi reggiani di fare una esperienza di vita all’estero. Forte l’attenzione anche ai temi sociali, come l’abuso di minori e le difficoltà nel contesto famigliare. I Lions sono sempre al fianco di associazioni e istituzioni locali con borse di studio, sponsorizzazioni e donazioni a favore di operatori specializzati nel prendersi cura dell’autismo, delle persone diversamente abili e dell’addestramento dei cani guida per i non vedenti. Al centro delle numerose iniziative dei Lions anche la cultura, con il recupero di reperti e la valorizzazione della cultura e storia locale, ma anche temi sociali e di attualità.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *