Reggio Audace, Romano si dimette da vicepresidente: “Pronto a comprare il 100%, ma non accetto personaggi e scelte del passato”

3/12/2018 – L’imprenditore laziale Marco Arturo Romano, azionista di maggioranza relativa col 40%  della Reggio Audace, si è dimesso ieri dalla carica di vicepresidente al termine del derby perso dai granata a Modena per 1-0.

Marco Arturo Romano

È la conseguenza del rapporto ai ferri corti col presidente Luca Quintavalli (che detiene l’8% delle quote) che guida la cordata locale. L’imprenditore di Latina vuole investire e rinforzare la squadra, e su questo nelle ultime settimane è stato trovato un accordo.

Tuttavia non e d’accordo con la presenza in società in particolare di Gianni Perin, già socio della vecchia Reggiana di Piazza, di Rocco Russo come direttore generale e a quanto pare didNicola Simonelli, segretario generale della società di Piazza e anche della attuale compagine.

“Non condivido più il progetto attuale della Reggiana, e non condivido l’imposizione in alcuni ruoli di alcune persone – ha detto in sala stampa  – Sono un investitore che vive di calcio e nel calcio, e non posso accettare accordi del passato e che non conosco”. Sembra che a far traboccare il vaso sia stata la scoperta di circa 400 mila euro di sponsorizzazioni non pagate alla vecchio la Reggiana.

“Resto al 40%, confermo l’intenzione di esercitare l’opzione di acquisto per un ulteriore 10%. Confermo la volontà di restare nella Reggiana e nel suo Cda, semplicemente faccio un passo indietro come vicepresidente. Sono anche pronto ad acquistare il 100% delle quote. Investo i miei soldi, ma in un  progetto che deve essere libero, fatto di personaggi nuovi e non legati al passato“.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *