“Casa, stangata Pd sulle ristrutturazioni
Ora il Comune riduca gli oneri”

di Annamaria Terenziani *

Anna Maria Terenziani

26/12/2018 – Nell’ultima seduta dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia Romagna a Bologna ha avuto luogo la votazione sulla proposta della Giunta regionale n. 6863 – fortemente contrastata dalla Confedilizia – di modifica della disciplina di calcolo del contributo di costruzione (che incide anche sulle ristrutturazioni) nel senso di fare riferimento ai valori Omi dell’Agenzia delle Entrate, variazione che si pone in assoluto contrasto con la normativa nazionale vigente (la quale prescrive l’adozione di tutt’altro criterio, uniforme su tutto il territorio nazionale) e che purtroppo – come ha più volte segnalato la stessa Confedilizia – causerà un considerevole aumento dei costi di costruzione e degli oneri di urbanizzazione per le ristrutturazioni.

La proposta della Giunta è passata con i voti favorevoli dei soli consiglieri del Pd.

Hanno invece votato contro il provvedimento Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia, Movimento 5 stelle e i consiglieri Sassi (Gruppo misto) e Facci (Gruppo misto – componente Movimento sovranista).

Reggio Emilia dal cielo

Astenuti Sinistra Italiana e la consigliera Prodi (Gruppo misto – componente Leu). Assente L’Altra Emilia Romagna.

La legge di modifica introdotta dal Pd – come detto – si pone in conflitto con la attuale normativa nazionale, con evidenti conseguenze in termini di legittimità e porterà inevitabilmente ad un pesante aggravio dei costi di costruzione e di ristrutturazione a beneficio degli enti pubblici interessati e a carico invece dei risparmiatori nell’edilizia.

La Confedilizia – che si riserva di agire presso le opportune sedi per far dichiarare l’illegittimità della nuova norma introdotta dalla Regione – ringrazia comunque tutti i consiglieri che hanno votato contro la proposta di modifica della Giunta e che hanno fatto quanto era possibile per contrastare un provvedimento che andrà sicuramente a penalizzare ulteriormente un settore – quello dell’edilizia – che, già profondamente in crisi, proprio non ne aveva bisogno.

A livello locale si attende che la Giunta applichi la promessa fatta in occasione dell’ultimo convegno tenuto presso la sede della Confedilizia di Reggio Emilia ed a cui ha partecipato l’Assessore Pratissoli, il quale si impegnato a ridurre proporzionalmente gli oneri di urbanizzazione a livello locale al fine di compensare l’aumento che deriverà dalla normativa regionale.

*Avvocato, presidente Confedilizia Reggio Emilia 

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Fausto Poli Rispondi

    26/12/2018 alle 20:51

    Rispondo all’ Avv. Terenziani. Sempre se non mi censurate.

    Comunicazionevall ‘ avv
    Terenziani.

    Pregiatissima Terenziani, il Suo e’ un intervento puramente politico. Ma perche’ non aguzza il Suo pensiero, e propone in Regione un modello a favore dei cittadini contribuenti ? La vedo piuttosto arroccata sulle sue posizioni.

    [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *