Camera d’albergo centro di spaccio: preso pusher marocchino con oltre 40 dosi di cocaina
Si era spostato dalle ex-Reggiane alla zona stazione

13/12/2018 – Noto per essere già stato controllato negli edifici dismessi dell’ex Reggiane,  uno spacciatore marocchino aveva “trasferito” il centro degli affari nella stanza di un albergo della zona stazione. Lo hanno scoperto  i carabinieri dell’aliquota operativa della compagnia di Reggio Emilia che, forti delle indicazioni ricevute da numerosi residenti, esasperati per il “giro” che si era venuto a creare nella zona di Via Turri, ieri mattina hanno messo le manette ai polsi del pusher.

Con l’accusa di detenzione e spaccio di stupefacenti i carabinieri reggiani hanno arrestato il 20enne marocchino Abdellatif Lehlali. A lui hanno sequestrato  oltre 40 dosi di cocaina già confezionate e pronte allo spaccio, per un totale di 15 grammi, alcuni grammi di hascisc e materiale per il confezionamento delle dosi.

L’uomo nascondeva tredici dosi di cocaina nelle mutande, ma nella stanza d’albergo da lui occupati i militari hanno trovato altre 30 dosi e alcuni grammi di hascisc, nascosti nella cucitura della tenda della finestra. Acquisti tali elementi il marocchino veniva condotto in caserma ed arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Domani mattina l’uomo comparirà davanti al tribunale di Reggio Emilia.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *