Addio a una persona speciale
È morto Primo Berti , imprenditore edile e blogger politico

27/12/2018 – E’ morto improvvisamente, a soli 66 anni, l’imprenditore edile Primo
Antonio Berti. Di grandi capacità  come progettista e designer, con la passione della chitarra beat e rock, era conosciuto  soprattutto per il suo impegno e la passione per la politica.

Da qualche tempo non stava bene: ai primi di dicembre era stato ricoverato d’urgenza, come lui stesso ha raccontato su Facebook, per un blocco respiratorio.

Primo Berti era una persona davvero speciale: di notevole intelligenza e creatività,  dirigente di Forza Italia sino al 2014, aveva lasciato il partito azzurro deluso dalla politica di Berlusconi. 

Aveva sempre dato il massimo alla politica senza nulla chiedere: attivissimo blogger sui social network, si era schierato fra i sostenitori della coalizione Lega-5 Stelle, anche se le sue critiche incendiarie erano sempre più frequenti nei confronti del governo Conte-Salvini-Di Maio, che lui considerava troppo accomodante nei confronti dei “satrapi” dell’Unione europea. Da qualche tempo meditava di tornare a un impegno diretto per la sua città con autentico spirito civico, candidandosi alle prossime elezioni comunali.

A dare l’annuncio della scomparsa di Primo Berti è stato Fabio Filippi, ex consigliere regionale azzurro, che proprio oggi doveva incontrarlo a pranzo in una pizzeria di Reggio, come da tempo avveniva tutti i giovedì.

” Come tanti montanari era sceso dalla sua Villa-Minozzo in città per lavorare, aveva messo su una bella impresa edilizia ed aveva fatto fortuna assieme a suo papà. Nel tempo libero suonava la chitarra – ricorda Filippi –  Dovevamo incontrarci oggi a pranzo, ma questa mattina al suo cellulare non aveva risposto. La scorsa settimana mi aveva detto che la sua vita sarebbe durata poco, ultimamente lo avevano ricoverato più volte. Io non ci avevo creduto, ma purtroppo sulla brevità della sua vita ha avuto ragione”.

Primo – ricorda ancora  Filippi – “è stato consigliere di circoscrizione per Forza Italia, negli ultimi anni oltre a dirigere la sua impresa, faceva il blogger senza peli sulla lingua. La prossima primavera voleva candidarsi in una lista civica per correre alle elezioni comunali di Reggio Emilia, i suoi sogni di non essere più governato dalla sinistra li dovrà avverare in un altro mondo”.

La salma di PRIMO ANTONIO BERTI dalle ore 11 di venerdi’ 28 dicembre sarà esposta nel cimitero suburbano di Coviolo, in v.le Martiri delle Foibe 25  – Reggio Emilia.
Il 29 alle ore 11 nella chiesa di Regina Pacis in via Gorizia 19 Reggio, sarà celebrata la messa funebre.

Primo lascia i figli, la mamma Maria Domenica, di 92 anni, e il fratello. Alla famiglia giungano i sentimenti del più profondo cordoglio dagli amici di Reggio Report.

LE CONDOGLIANZE DI FORZA ITALIA 

Il cordoglio perla scomparsa di Primo Berti viene espresso dalla  consigliera provinciale Cristina Fantinati, a nome del Coordinamento Provinciale di Forza Italia Reggio Emilia. ” In passato Primo Berti è stato nostro dirigente e Consigliere di Circoscrizione, una persona appassionata di politica, un combattente, un collega con cui abbiamo condiviso tante battaglie politiche.
Porgiamo le più sentite condoglianze alla famiglia e ci uniamo nel dolore ai suoi
figli, alla madre e al fratello”

Condividi

3 risposte a Addio a una persona speciale
È morto Primo Berti , imprenditore edile e blogger politico

  1. luigi Rispondi

    27/12/2018 alle 19:05

    Sono un suo amico, non solo virtuale…Avevamo legato la nostra amicizia, anche dal fatto che eravamo quasi paesani…Lui di Villa-Minozzo, e io di Cinquecerri. Condividevamo tutto di noi: parlavamo spesso di politica, del suono caldo della sua chitarra, della sua musica, della sua voce, dei nostri funghi porcini, del buon vino, del suo lavoro e della mia professione da elettronico, di cui egli era molto appassionato…Spesso facevamo battute sulla nostra indole montanara. C’eravamo ripromessi di incontrarci qualche volta sulle nostre amate colline, per andare insieme a raccogliere funghi…Una persona straordinaria, di una intelligenza al di sopra della media…Sono ferito gravemente nel cuore, come se avessi perso un fratello.. Ciao Primo. Riposa in pace… Mi mancheranno i tuoi frizzanti e arguti post da condividere, con gli altri amici. .Non avrei mai creduto di soffrire tanto la tua mancanza..Ti ricorderò sempre sino alla mia morte. Un abbraccio forte, forte a tutti suoi cari..

  2. luigi Rispondi

    27/12/2018 alle 19:09

    Ciao Primo, riposa in pace…Ti ricorderò sempre.. come amico e come un fratello…

  3. Carmen Togni Rispondi

    28/12/2018 alle 20:07

    Ho sempre letto i suoi post, che facevano veramente meditare, che ti lasciavano a volte con il fiato sospeso, credo che rimpiangero’i suoi commenti e pensperiamo… Questa notizia mi giunge come un pugno nello stomaco, anche se non lo conoscevo di persona. È vero che era una persona di intelligenza superiore. Che dire..? Senza parole..?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *