Vigilia di San Prospero: concerto per la Torre e convegno internazionale matildico

22/11/2018 – Un concerto in San Prospero per il restauro della torre, un libro su don Eugenio Anceschi  a dieci anni dalla scompaqrsa, un convegno internazionale di studi matildici in §Sala del §tricolore: è questo l’antipasto di venerdì 23 della festa patronale che sabato, per tutto il giorno, vedrà il centro di Reggio emilia invaso da centinaia di bancarelle (240 ambulanti, 40 associazioni, il mercatino piemontese, il circolo degli Artisti etc.).

La basilica di San Prospero

In Sala del Tricolore  si svolge per tutto il giorno  il convegno ‘Nel nome di Matilde. Quarant’anni di studi e iniziative (1977-2017)’, prima giornata di studi dell’Associazione Matildica Internazionale, con il patrocinio del Comune di Reggio Emilia.

La giornata è strutturata in tre diversi momenti: la prima sulle iniziative matildiche realizzate dal 1977 ad oggi a Reggio e dintorni, con uno sguardo al futuro, con l’intervento di Natalia Maramotti, Alessandro Carri, Danilo Morini, Clementina Santi, Sandro Parmiggiani, Pietro Natale Capitani, Catia Iori e Centurio Frignani. Nel pomeriggio si parlerà di “studi su Matilde di Canossa in Italia e all’estero” con Gabriele Fabbrici della Deputazione Reggiana, Eugenio Riversi dell’Università di Bonn, Paolo Golinelli dell’Università di Verona, Giusi Zanichelli dell’Università di Salerno. A chiudere la giornata di studio sarà una tavola rotonda su “Il futuro delle iniziative matildiche”, con gli interventi di Rossella Rinaldi, Nicola Mancassola, Mons. Tiziano Ghirelli, Francesco Lenzini e l’on. Antonella Incerti. Come ha annunciato Mario Bernabei dell’associazione di studi matildici, nel convegno saranno rivelate in anteprima alcune scoperte compiute negli scavi archeologici della Scala del Perdono, vale a dire i resti del tracciato percorso da Enrico IV per salire sino al castello di Canossa e umiliarsi davanti a papa  Gregorio VII.

Matilde di Canossa

Il convegno è di fatto la prolusione del grande progetto di promozione internazionale dei territori matildici (tre milioni di euro)  che sarà lanciato nel 2019 dall’Apt regionale. Per dirla col padre Dante, tarde non furon mai grazie divine…

Sempre venerdì alle 17, nel coro della basilica,  presentazione del libro ‘Don Ennio, il parroco di tutti’ a dieci anni dalla scomparsa di monsignor Eugenio Anceschi, per oltre trent’anni parroco di San Prospero.

E alle 21, in san Prospero l’atteso concerto classico dell’orchestra Adagio e Furioso diretta da Gaetano Nenna, di raccolta fondi per il restauro della torre: i lavori, annunciati un anno fa, sono prossimi all’inizio.

 L’iniziativa è organizzata e promossa da Associazione culturale Sgrintèla con il contributo di Annovi Reverberi Spa.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *