Emak: in crescita fatturato a 355 mln e utile a 23,3 mln a fine settembre. Diminuiscono i debiti

14/11/2018 –

La sede del gruppo Emak a Bagnolo

Il gruppo Emak di Bagnolo in Piano, quotato al segmento Star di Borsa Italiana, ha realizzato nei primi nove mesi ricavi consolidati pari a 355,1 milioni di euro, rispetto a € 322,2 milioni del pari periodo dello scorso esercizio, in aumento del 10,2%. L’area di consolidamento ha inciso per il 10,2%, la crescita organica per l’1,7% mentre l’effetto dei cambi è stato negativo per l’1,7%.

L’Ebitda adjusted (*) è pari a € 45,5 milioni (12,8% dei ricavi) rispetto a € 38,4 milioni del pari periodo 2017 (11,9% dei ricavi) in crescita del 18,5%, con il contributo positivo della variazione di area di consolidamento per € 7 milioni e nonostante un generale aumento del costo delle materie prime.

Il risultato operativo è stato pari a € 33,1 milioni, contro € 27,8 milioni del pari periodo dello scorso esercizio, in crescita del 19,1%.

L’utile netto dei primi nove mesi 2018 è balzato a 23,3 milioni, contro  15,7 milioni del pari periodo 2017, in aumento del 48%. Il risultato registra il miglioramento della gestione valutaria rispetto ai primi nove mesi 2017. Inoltre, nel corso del 2018, è stata iscritta una plusvalenza finanziaria per un ammontare pari a € 2,5 milioni.

L’autofinanziamento gestionale (*) è pari a € 34,3 milioni, a fronte di € 25,1 milioni dei primi nove mesi 2017.

Gli investimenti in immobilizzazioni materiali e immateriali effettuati nel corso del periodo ammontano a complessivi € 11 milioni.

Il patrimonio netto consolidato al 30 settembre 2018 è pari a € 202,2 milioni contro € 187,5 milioni al 31 dicembre 2017.

L’indebitamento continua a diminuire: la posizione finanziaria netta passiva si attesta a € 117,4 milioni (di cui € 18,7 milioni di debiti per impegni futuri relativi all’acquisto di residue quote di partecipazione di minoranza) contro € 120,6 milioni al 30 settembre 2017 e € 125,3 milioni al 31 dicembre 2017.

PREVISIONI

Considerato il risultato complessivamente positivo dei primi nove mesi, il portafoglio ordini e la situazione delle scorte presso la rete, il Gruppo si aspetta che il trend positivo sin qui registrato continui anche nel quarto trimestre e di chiudere quindi l’esercizio con risultati in miglioramento rispetto all’anno passato.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *