Cavriago in lutto: Layla Davoli, anima del “Novecento”, stroncata da malore in campagna
Aveva 60 anni, era la moglie dell’ex sindaco Delmonte

30/11/2018 – Cavriago è in lutto per la scomparsa improvvisa di Layla Davoli, stroncata da un malore a 60 anni ieri mattina mentre camminava in campagna tra Cavriago e Villa Aiola per la consueta passeggiata.

A dare l’allarme, preoccupato perché non era rincasata, è stato il marito  Vincenzo Delmonte, sindaco di Cavriago per 18 anni. A trovare il corpo sono stati i carabinieri del paese.

Layla Davoli si era dedicata anima e corpo alla multisala Novecento di Cavriago, di cui era amministratore delegato della cooperativa di gestione.

Era stata lei a riaprire negli anni Novanta, col marito Vincenzo e un manipolo di volontari, il vecchio cinema teatro Nuovo, diventato un punto di riferimento sociale e culturale della provincia.

“Cavriago è triste per l’improvvisa scomparsa di Laila – ha dichiarato il Sindaco Paolo Burani – La ricordiamo come una donna generosa ed instancabile, sempre pronta a donare il suo tempo e le sue energie per la comunità. Il suo impegno civile e politico non è mai venuto meno con il passare degli anni. A lei dobbiamo la rinascita del Cinema Teatro e la creazione di quella bellissima esperienza di volontariato che da più di vent’anni caratterizza la storia del “Novecento”. Tutta la comunità e l’Amministrazione comunale sono vicini al marito Vincenzo Delmonte , sindaco di Cavriago per 18 anni, con cui ha condiviso lo spirito di servizio e la passione a favore di Cavriago.”

Be Sociable, Share!

Una risposta a 1

  1. Ivaldo Casali Rispondi

    30/11/2018 alle 13:13

    Esprimo a Vincenzo Delmonte le più sentite condoglianze per la grave perdita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *