Ammanchi Unicredit via Gattalupa: l’ex direttrice assolta per 110 posizioni e condannata per 50 a 2 anni 9 mesi
Ma allora, dove sono finiti 89 milioni?

13/11/2018 – Ma allora, dove sono finiti gli 89 milioni di euro per i quali era accusata di furto l’ex direttrice Maria Maniscalco, per lo scandalo dei cosiddetti ammanchi nella filiale Unicredit di via Gattalupa? La domanda sorge spontanea, per dirla con Lubrano, di fronte alla sentenza del tribunale di Reggio Emilia (giudice monocratico Luca Ramponi) che ieri ha condannato l’ex direttrice a 2 anni e 9 mesi, contro una richiesta di 3  anni e 4 mesi del pm Laura Zennaro.

Maria Maniscalco

In realtà la notizia prevalente (almeno dovrebbe esserla)  è che Maniscalco è stata assolta per ben 110 posizioni dei correntisti su un totale di circa  160. La condanna riguarda dunque una minoranza dei casi presi in esame, una cinquantina. Scontato il ricorso in appello dal parte del difensore Giovanni Tarquini e, nel caso, in Cassazione.

In attesa di legge le motivazioni della sentenza, appare evidente che Maniscalco è stata scagionata per la gran parte dei cosiddetti ammanchi dei conti correnti di via Gattalupa, perchè non si trattava nè di ammanchi nè tanto meno di furti, bensì di perdite su investimenti finanziari. Perdite sui fondi venduti agli sportelli e infarciti – aveva dichiarato in aula Maniscalco – anche di titoli spazzatura. Ma su di essi nessuno ha indagato. Del resto la Guardia di Finanza fu chiamata nella filiale della Gattalupa dopo un mese di lavoro degli ispettori interni, e dopo che dall’agenzia erano stati allontanati verso altre sedi nove dipendenti.

E se Maniscalco è stata assolta per ben centodieci posizioni, si complica la posizione dei correntisti che l’hanno denunciata e hanno ottenuto il risarcimento dalla banca: l’assicurazione potrebbe reclamare indietro i soldi.

 

Be Sociable, Share!

2 risposte a Ammanchi Unicredit via Gattalupa: l’ex direttrice assolta per 110 posizioni e condannata per 50 a 2 anni 9 mesi
Ma allora, dove sono finiti 89 milioni?

  1. Giovanni Maria Rispondi

    14/11/2018 alle 07:40

    Bravissimi, sieti gli unici a dire la verita’.
    Hanno appurato che non esiste nessun buco di 94 milioni di euro eppure
    nessuno ne parla……
    I veri colpevoli dovrebbero pagare per tutto questo,invece paga solo
    quella poveretta della direttrice e la sua famiglia.

    • Luigi Pallina Rispondi

      23/11/2018 alle 21:33

      siamo disponibili ad approfondire la vicenda

      Comitato UsuraUnicredit

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *