Camion carico di fusti a rischio rottura, la Polstrada scongiura incidente radioattivo

15/10/2018 -La Polizia stradale ha scongiurato un possibile incidente radioattivo nel corso di una “operazione ad alto impatto” che nei giorni scorsi ha impegnato 28 pattuglie  della sezione di Polizia stradale di Reggio Emilia e dei distaccamenti di Castelnovo Monti e Guastalla.

La Polstrada ha fermato 55 mezzi pesanti italiani e stranieri, elevando una raffica di sanzioni per diverse violazioni delle normative sulla sicurezza del trasporto merci.

In particolare, al casello A1 di Reggio è stato fermato un tir con container che esponeva le etiche di trasporto radioattivo.

Gli agenti hanno così scoperto che il mezzo trasportava fusti di rifiuti radioattivi stivati in modo molto precario: anzichè essere ancorati al vano di carico, un obbligo tassativo previsto dalle norme, questi fusti erano “mal sistemati, non assicurati, con possibilità di ribaltamento, rotture e fuoriuscita di materiale radioattivo”. La Stradale ha elevato pesanti contravvenzioni a carico del conducete, al quale è stata ritirata la patente, e  della società proprietaria del mezzo, che è anche la committente del viaggio. Ovviamente il mezzo è stato fermato e il trasporto a destinazione è ripreso solo dopo lo stivaggio corretto e soprattutto un accurato controllo delle condizioni dei fusti.

Fra le altre saqnzioni, particolarmente pesante quella a carico dell’autotrasportatore di una cisterna di carburanti: la Stradale ha scoperto che il cronotachigrafo (la cosiddetta scatola nera, obbligatoria per la registrazione delle ore di guida dell’autista) era stato manomesso per alterare i tempi di guida effettivamente svolti. A quanto pare la pratica è abbastanza diffusa, anche se illegale, irresponsabile e rischiosa per sè e per gli altri. La pattuglia ha così sequestrato ilo cronotachigrafo, ha sanzionato diverse violazioni amministrative per 1.700 euro e ha ritirato la patente all’autista per la sospensione.

Controlli analoghi – avverte la Polstrada di reggio – saranno ripetuti nei prossimi mesi su tutto il territorio della provincia.

Condividi

3 risposte a Camion carico di fusti a rischio rottura, la Polstrada scongiura incidente radioattivo

  1. carlo baldi Rispondi

    15/10/2018 alle 17:39

    Bravissimi. Finalmente si fanno rispettare le regole.

  2. Radio Londra Rispondi

    16/10/2018 alle 00:25

    Trasportare materiale radioattivo come se si trasportassero noccioline, è una follia. Mi ricorda vicenda analoga a Treviso qualche mese fa, con i rifiuti radioattivi che arrivavano dal catanese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *