Braccio straziato dalle lame di un silos, arto amputato a operaio indiano

26/10/2018 – Gravissimo infortunio sul lavoro poco dopo le 7  di questa mattina alla Cerreto, azienda alimentare di Gattatico, specializzata nella lavorazione dei legumi: un operaio indiano di 34 anni, abitante a Campegine ha avuto il braccio straziato dalle lame rotanti mentre lavorava alla manuntezione di un silos, e ora è ricoverato in prognosi riservata al Santa Maria Nuova di Reggio.

Il capannone della Cerreto a Gattatico

 Secondo la prima ricostruzione dei Carabinieri della stazione di Poviglio, intervenuti sul posto con i vigili del fuoco di Sant’Ilario  e il  personale della Medicina del Lavoro dell’AUSL di Montecchio Emilia, l’operaio è rimasto incastrato con il braccio destro all’interno del vano dove hanno sede le “lame senza fine”.  Il tempestivo intervento dei vigili del fuoco e del 118 è valso a salvare la vita all’operaio che tuttavia ha subito l’amputazione dell’avambraccio.

. Sull’esatta dinamica dei fatti sono in corso gli accertamenti da parte da parte del dipartimento sicurezza sul lavoro dell’Ausl.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *