Incendia auto, tradito dalla carta igienica

20/10/2018 -Messo alle strette dalle indagini dei Carabinieri di Sant’Ilario, un giovane di 25 anni, incensurato e residente  nel reggiano, ha ammesso di aver dato fuoco  all’auto di proprietà di una signora di 48 anni di Sant’Ilario d’Enza,  giustificando il gesto come ritorsione nei confronti del figlio della proprietaria dell’auto, nei confronti del quale da tempo nutriva rancori. Per questo motivo i Carabinieri di S. Ilario lo hanno denunciato alla Procura di Reggio Emilia per danneggiamento seguito da incendio.

Il caso è singolare perchè a tradire l’incendiario è stata la carta igienica usata  per innescare il rogo.

L’incendio è avvenuto mercoledì notte 17 ottobre a Calerno, dove è andata a fuoco una Ford Focus: le fiamme innescate da carta igienica imbevuta di liquido infiammabile e messa sul parabrezza, hanno danneggiato la fiancata destra dell’auto e parte della tappezzeria interna.

I carabinieri hanno prelevato campioni del rudimentale innesco e, nel corso delle indagini, sono arrivati a perquisire l’auto del 25enne, e lì hanno trovato pezzi di carta igienica della stessa trama di quella sequestrata nella macchina data alla fiamme.

Convocato in caserma, il giovane si è presentato col suo legale, e ha reso “piena confessione”. Da qui  la denuncia  per danneggiamento seguito da incendio. Le dichiarazioni dell’indagato in fase di verifica, al fine di stabilire le effettive ragioni del’attentato incendiario.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *