Minaccia di sfregiare la moglie con l’acido e la insegue sino in Questura: arrestato marocchino di 47 anni

26/9/92018 – Ha minacciato la moglie separata di sfregiarla con l’acido, e l’ha inseguita sino all’ingresso della Questura dove la donna era corsa per chiedere aiuto: un marocchino di 47 anni, già noto per aver picchiato, vessato e minacciato la moglie, è stato immediatamente arrestato dagli agenti e portato in carcere.

E’ accaduto  ieri 25 settembre verso le ore 9, quando una cittadina marocchina di 44 anni si è presentata in questura per denunciare il marito non convivente, e dal quale è in fase di separazione, per minacce, lesioni personali e danneggiamento nei confronti del marito non convivente e dal quale era in fase di separazione.

La situazione era già a conoscenza degli investigatori poiché non si trattava della prima denuncia da parte della donna, già effettuate minacce e maltrattamenti in famiglia, con alcuni interventi già effettuati nell’abitazione della donna in seguito a segnalazioni di liti. La situazione veniva costantemente monitorata dall’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico che oltre a procedere con le dovute denunce all’Autorità Giudiziaria, consigliava alla donna, tra le altre cose, di recarsi presso una delle strutture di accoglienza dedicate e di avvisare immediatamente il 113 di qualsiasi situazione anomala.

L’uomo, in seguito al procedimento di divorzio, teneva nei confronti della donna una condotta persecutoria che la costringeva a modificare radicalmente le proprie abitudini di vita per il timore di un possibile incontro con il suo aguzzino, provocando nella stessa stati di ansia e paura. L’uomo era solito procurarle lesioni e minacciarla.

In questo senso la donna affermava gli operatori che l’uomo aveva m inacciato di usare dell’ acido nei suoi confronti mentre era al lavoro.

A riprova inoltre di quanto affermato dalla donna anche il fatto il marito ha inseguito la donna sino all’ingresso della Questura.

Immediata la reazione degli operatori dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico che, visti i precedenti penali del soggetto, la minaccia di utilizzo di acido e la situazione di imminente pericolo per l’incolumità della donna,  hanno arresto l’uomo per atti persecutori. 

L’uomo, O. R., marocchino di 47 anni veniva quindi condotto presso la locale Casa Circondariale.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *